M’illumino d’immenso…

…ssssssssh…

I brividi lungo la schiena…

Sentite che voce…

Emma Marrone, ma chi sei?

Sentito che roba?

Annunci

Un Pomeriggio Con Francescone e, Perché No, Con Lucio

Spolverare i libri, devo spolverare i libri! Da tanto tempo devo farlo ma rimando sempre. Sarà che i libri mi piacciono un po’ impolverati, come le bottiglie di vino in cantina, che mandano lampi rossi quando la luce della lampada le illumina…come rubini preziosi che aspettano solo di essere colti. Eppure bisogna che lo faccia. Mi armo di santa pazienza, di straccetti e… sì, la musica, mi ci vuole la musica, senza quella non ingrano. Niente roba urlata, niente ritmi scatenati, ci vuole qualcosa… come questo…

E come sempre succede quando maneggio i miei libri comincio a fantasticare … forse è colpa di Francescone ma il primo libro che prendo in mano parla di Bologna. Amo questa città, mi piace abitarci, camminare sotto i suoi portici, per le sue strade…anche se non è più quella di una volta e a vederla così cambiata mi si stringe il cuore.

Bologna è fantastica per me! Almeno lo era. Si poteva passeggiare fino a notte fonda, non poteva succederti nulla! È se pioveva? Bologna è piena di portici, non ti bagni mica! Altro che la movida! Qui non si faceva la movida, si facevano “le vasche” che non significava andare in piscina a fare una nuotata, ma farsi il portico del Pavaglione  su e giù guardando i negozi e osservando il passeggio, spettegolando anche, perché no? Di fronte San Petronio e P.zza Maggiore conosciuta anche come Piazza Grande…

Dietro il Pavaglione un dedalo di viuzze piene di gente che va a fare la spesa nei negozi e nei banchetti del mercatino. Ricordo  un buco dove un omino stirato come un’acciuga vendeva la frutta secca e la frutta candita. Ci andavo con mia madre ed ero ghiotta di zenzero candito. Quell’omino si chiamava Admeto, chissà chi c’è al suo posto… e poi  c’è Gilberto, in via Drapperie, che vende vino ma non solo, caramelle, dolci e cioccolata e a proposito di cioccolata, in Via Orefici c’è Venchi, andateci, non vi dico altro!

Se poi vi avanza del tempo fate un salto in via Castiglione. C’è una gelateria, la Sorbetteria Castiglione che ti riconcilia col mondo. Basta parlare di cibo! Devo spolverare i libri!

È inutile, ormai mi è passata la voglia, non spolvero più… ci deve essere un po’ di cioccolata in frigo, non sarà quella di Venchi ma io so adattarmi. Dalla, ci sei? E allora vai…

Il video del giorno

Nel caso qualcuna di voi avesse l’intenzione di regalarsi una borsa nuova, non avendo le idee chiare su che cosa orientarsi, può scorrere questo video. Ci sono tante borse per tutti i gusti, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Per le fanatiche della tracolla…alcuni modelli non ce l’hanno…