IL CAMPERISTA 6

Quell’oscuro oggetto del desiderio

Ho fatto riferimento al regista Louis Buñuel perché di un intenso e spasmodico desidero si tratta, anche se forse lui, il protagonista di questa storia, non se ne rende conto fino in fondo, a volte gli sembra di avere le idee chiarissime, l’ha sempre desiderato fin fa quando piantò la prima canadese. Altre volte invece dubbi fastidiosi lo colgono, faccio bene, faccio male… ma poi che ci faccio col camper? È fatto per viaggiare, a me viaggiare piace poco… però Evaristo mi ha detto che la voglia viene dopo che l’hai sotto le chiappe… chissà, magari potrei fare un giretto nei dintorni, andare a Rovigo…no troppo lontano! Un giro nella bassa ferrarese, ecco sì e poi si vedrà. Se mi girano potrei andare anche all’estero…dopotutto la Repubblica di San Marino non è poi così lontana. Ma l’uomo forte, quello che non deve chiedere mai, deve saper prendere una decisione alla fine e così, scacciati i dubbi, dopo aver passato domeniche tra fiere e mercati, è giunto il momento di dare l’assalto ai concessionari, tutti! Perché l’aspirante randonneur non sa ancora che marca scegliere né tantomeno il modello. Non sa neppure che il camper è una cosa e il motorhome un’altra. Ma procediamo con calma.

Non appena varcata la soglia il commesso si rende subito conto con chi ha a che fare, però sospira alzando gli occhi al cielo, si stampa sul viso un sorriso finto amichevole e va incontro ai futuri camperisti. Gioviale e giocherellone, non dico che arrivi a dare pacche sulla schiena ai due ma poco ci manca. I figli della coppia sono già spariti per esplorare i mezzi esposti. Il commesso li segue con lo sguardo preoccupato poi si rivolge ai genitori dei ragazzini:” benvenuti signori! In che cosa posso servirvi?” Vorremmo vedere un camper ma non abbiamo un’idea precisa, sa è il primo…” ” ma certo! Ci sono io qua a darvi una dritta. Anzi visto che è il primo mi permetto di suggerirvi di noleggiarne uno, così potrete provare ed eventualmente comprarne uno in un secondo tempo. Sapete a volte si parte convinti ma poi si scopre che la cosa non piace e allora è meglio provsre prima, non è una spesa indifferente. “

Ma il nostro lo raggela subito dicendo “noi siamo qui per comprare!” Il giovanotto allora li dirotta verso il settore dell’usato ma un’occhiata gelida dell’uomo lo fa prontamente desistere. Ed eccoli finalmente nel paradiso dei motorhome ! Su da uno giù dall’altro senza nemmeno ascoltare le spiegazioni tecniche che l’addetto sta sciorinando. Del resto lo sappiamo tutti, quando si compra una casa è amore a prima vista e non si bada a qualche eventuale pecca. Mentre lui è quasi stordito dall’ emozione, lei non fa che aprire cassetti e cassettini, ante e antine, spalancare armadietti, scoprire ripostigli a scomparsa e nella sua mente ha già deciso la sistemazione di stoviglie tegami ecc… non trascura il minimo particolare ed è ferma su un punto soprattutto, il piano cottura deve essere a 4 fuochi! Non li adopererà mai, questo è sottinteso, ma vuoi mettere come sa di casa un fornello a 4 fuochi? E soprattutto la faccia delle amiche “camperate” che ne hanno solo due?

Lasciamo i nostri due amici ad osservare e valutare….. prevedo discussioni…..

Un commento

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...