L’ora del sentimento

Non sono sempre polemica. Quando ascolto certe canzoni mi sciolgo come neve al sole, mi squaglio come un gelato sul barbecue, divento una gattina tenera tenera … va beh basta, lasciamo perdere. Adesso sono in piena crisi romantica. Colpa di Piero che con i suoi discorsi seri mi fa sprecare tutte le occasioni… Ma no quello era Alfredo, ho fatto un pò di confusione. Piero, chi era costui? Era il pasticcere della zona ed era affascinante bellissimo e sexyssimo! Avete presente Robert Redford? Ecco, di più… Era ahimè anche sposatissimo e la moglie era bassa, chiattulella (come dicono a Napoli, almeno credo) e gelosissima. Lui era il centro dei pensieri erotici di tutte le femmine del circondario, dai 13 anni ai 90. Ma era molto riservato e non dava confidenza a nessuno, gentile ed educato ma distante. La pasticceria era sempre affollata e molte donne presero parecchi kg di troppo a furia di ingozzarsi di cannoli alla siciliana, babà al rhum, profiteroles ed altre delizie. Naturalmente tutte facevano a gara per attirare la sua attenzione ma lui distribuiva equamente i suoi algidi sorrisi tra le aspiranti al soglio senza sbilanciarsi né dimostrare la benché minima inclinazione verso l’una o l’altra. Questo suo atteggiamento era al centro delle discussioni, dal parrucchiere, al mercatino, ovunque non si parlava d’altro; ci si chiedeva come mai, posto che gli uomini sono tutti potenziali traditori, quello si ostinava a non concedersi. Ognuna poi sfoderava il suo repertorio di astuzie e stratagemmi ed era convinta che fosse il migliore. Tutte comunque puntavano sul fattore “l’occhio vuole la sua parte” che è validissimo, il primo impatto è quello visivo, ma dietro l’apparire ci vuole ben altro! Lo confesso, tutto partì come una scommessa, 15 giorni di tempo per conquistare la roccaforte e farla capitolare. Il primo giorno entrai nella pasticceria, lo guardai negli occhi e gli dissi:” Piero, verresti a cena con me stasera?” Rimasi in silenzio in attesa della risposta e mi resi conto che non avrei sopportato un suo rifiuto, e non per una questione di orgoglio ma perché volevo proprio lui, nonostante tutto. Mentre mi davo della cretina per aver osato tanto mi accorsi che mi teneva le mani e mi sorrideva… sentii che diceva: “certo che vengo. Ce n’è voluto di tempo perché ti accorgessi di me.”

Fu amore totale, quell’amore che passa nella vita una volta sola e lascia terra bruciata. Quello che ti annienta e ti sconvolge. Vivevamo in simbiosi, l’uno per l’altra, non esisteva altro che lui per me e io per lui. Naturalmente la moglie non apprezzò e nemmeno i miei genitori. Ma non ce ne poteva fregar di meno. Lui aveva lasciato la pasticceria ed eravamo andati ad abitare in un altro quartiere. Dopo una settimana di convivenza lui morì in uno spaventoso incidente mentre tornava dal lavoro.

Qualche tempo dopo conobbi quello che sarebbe diventato mio marito. Gli ho voluto molto bene e gliene voglio ancora ma è tutta un’altra roba

Chiudo con due canzoni che lui mi cantava sempre…

6 pensieri riguardo “L’ora del sentimento

    1. Di Rossana Campo conosco “In principio erano le mutande”. Ma credo ci sia qualche altro suo libro nascosto tra gli altri. Mi riprometto sempre di leggerli ma ho così poco tempo.
      Vorrei che fosse un libro anche quello che ho scritto…

        1. Sai, penso che tutte le persone che incontriamo sul nostro cammino prendano qualcosa da noi e ci diano qualcosa di loro. Uno scambio di affetto, di amore, pezzetti di vita vissuta insieme che rimangono nel tempo. Come dice Mina in una sua canzone … “io non ti conosco, io non so chi sei, so che hai cancellato tutti quanti i sogni miei… sono nata ieri nei pensieri tuoi eppure adesso siamo insieme. Non ti chiedo sai quanto resterai, dura un giorno la mia vita, io saprò che l’ho vissuta anche per un giorno ma l’avrò fermata insieme a te…”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...