Quelli che oggi mi stanno sul…

Cominciamo dal basso per poi risalire, una specie di piramide. Lo spunto me l’ha dato un commento di Chezliza, fonte perenne di ispirazioni, che ringrazio di cuore.

Partiamo dalle zanzare. Beh che c’è? Ve l’avevo detto che cominciavo dal basso e poi penso che stiano sul… a tutti. Vorrei chiedere al buon Dio:

“Prima di creare le zanzare potevi almeno dare un’occhiata su Wikipedia per valutare se ne valeva la pena. Era proprio necessario? Certo, capisco, fanno anch’esse parte della famosa catena alimentare, ma allora scusa, visto che sei Dio, potevi apportare qualche modifica, devono proprio pungere? E va bene, però senza dolore alcuno, magari chiedendo “scusi, dovrei pungerla, lei mi consente? Grazie ben gentile, le lascio un succhiaevinci. Lei gratta e se compare l’immagine di Dracula, nostro parente alla lontana, vince una trasfusione gentilmente offerta dall’AVIS. Non si sa mai può sempre servire…”

Altro giro. Le locuste. Non pungono, non mordono, sono innocue ma io ne sono terrorizzata alla stessa stregua dei serpenti. E ci risiamo Dio! Potevi evitarli i serpenti!

Passiamo ai motori. Ci sono tre automobili che mi fanno gridare allo scandalo, la Prinz, la Duna, la Bianchina. Qui Dio non c’entra, è tutto merito dell’uomo. Non è questione di estetica, nessuno può dire onestamente che la 2Cavalli, la R4 e la Wolkswagen siano esteticamente belle, però hanno un loro stile…stile che non hanno le auto moderne, tutte eguali come saponette. Non ne distingui una dall’altra! Visto che stiamo a parlare di auto e di tecnologia, vorrei esprimere un mio parere. Non mi piacciono queste auto che fanno tutto da sole, ormai ci manca solo che ti dicano di sederti sul sedile di fianco che a guidare ci pensano loro. E non mi piace neppure il viva voce che distrae dalla guida come è forse di più del cellulare di una volta. Infatti quando telefoniamo ascoltiamo e rispondiamo, accalorandoci e gesticolando, mentre per seguire il discorso e rispondere a tono ci distraiamo dalla guida. Non ci siamo, pollice verso anche per il viva voce. E anche per il navigatore col quale non ho mai avuto un buon rapporto.

Questi proprio non li reggo!

Sto parlando dei guru della nouvelle cuisine. Che saranno bravissimi quando ti mettono davanti un piatto che sembra una piazza deserta con al centro un capolavoro di scultura culinaria che tu ammiri con deferente stupore e non ti azzardi neppure a toccare per non sciupare l’opera d’arte e intanto ti chiedi “e mò che me magno io?” Miei cari signori Cracco e compagnia bella, io quando ho fame voglio sedermi davanti ad un piatto come questi:

Tanto per specificare sono portate per una persona. Non so se mi spiego…

Segue la categoria che aborro di più. È un immenso contenitore in cui ho messo gli stupratori, i pederasti, i truffatori, i vigliacchi, i razzisti, gli omofobi, chi uccide donne bambini e qualsiasi essere indifeso e ammalato. Tutte le mafie, i bugiardi, gli speculatori, i traditori. Chi tortura e uccide animali, a questi riserverei un trattamento speciale… la lista è lunga e non voglio infierire. Vi dirò solo che in cima alla piramide si contendono il posto d’onore, cioè la punta, Trump e Salvini. Chi tra i due avrà il privilegio di sedersi sulla punta?

E speriamo non soffra di emorroidi…

Annunci

8 pensieri riguardo “Quelli che oggi mi stanno sul…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...