Che si mangia oggi?

Ora di pranzo o cena. Lo scenario è più o meno lo stesso su quasi tutte le tavole dal Nord al Sud, tovaglie e tovaglioli, piatti di pasta fumante, a seguire carne in tutte le preparazioni che vi vengono in mente, arrosto, in umido, fritte… dal televisore acceso, brutta abitudine che hanno molte famiglie durante i pasti, viene un ronzio,  parole e parole che, come un fiume in piena, investono i commensali i quali commentano tra una forchettata e l’altra. Ad un tratto però tutta la famiglia si blocca con la polpetta a mezz’aria e l’attenzione rivolta alla tv dove una florida matrona sta spalmando una fetta di pane con qualcosa che assomiglia tanto al patè di olive nere. La spalmata è vigorosa e generosa, solo che non si tratta di olive nere, bensì di…formiche! Ì commensali sono allibiti ed anche un po’ schifati. Tutti smettono di mangiare e qualcuno ha pure conati di vomito. Dal televisore la matrona spiega che in un futuro non  troppo lontano, ci sarà richiesto di rivedere pesantemente le nostre abitudini alimentari ed a fare rinunce, non tanto per quel che riguarda zuccheri e carboidrati, quanto piuttosto le proteine, insomma dovremo  rinunciare alla carne. Infatti la richiesta di cibo a livello globale è in costante aumento, e dunque saremo costretti a rinunciare alle bistecche. Anche perché gli allevamenti di animali destinati alla macellazione sono sempre meno sostenibili a livello ambientale, e così anche gli italiani dovranno probabilmente sperimentare nuovi alimenti per soddisfare le loro esigenze proteiche.
Ora non fate quella faccia! Se ci pensate bene  alla fine è tutta una questione di mentalità: un crostaceo non è troppo diverso da un insetto, anche nella forma, eppure lo mangiamo senza il minimo problema. Sarà… comunque  mi sono documentata e vi propongo una serie di delikatessen cui non potrete resistere. Si inizia dal grillo domestico, vera e propria prelibatezza con un gusto che (a quanto pare) è a cavallo tra i pesciolini fritti di lago e l’erba di cui si è nutrito; per poi passare alla locusta migratoria, secondo qualcuno dal gusto simile alla pancetta. Il Grillo è un insetto che mi sta simpatico col suo cri cri ma non mi ispira per nulla dal punto di vista alimentare. La locusta mi terrorizza al punto che rimango paralizzata al solo vederne una, figuriamoci a mangiarla. Scartiamo  anche quella. Passiamo alla tarma gigante della farina, interessa l’articolo? Non interessa…Si prosegue con il tenebrione, la tarma maggiore della cera, il baco da seta…
Ma per piacere! Già il nome è  agghiacciante, che si mangia stasera? Tenebrioni alla giudia.  No Grazie, mi provocano acidità.
Sapete che vi dico? Diventerò vegetariana.

Annunci

6 pensieri riguardo “Che si mangia oggi?

  1. Sai che ti dico? … lo diventerò anch’io! Comunque così per informazione mio marito l’ha provata sta botta di vita , mangiando marmellata di formiche e a quanto pare non gli è affatto dispiaciuta. ..mah…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...