Vi piace la fett’unta?

Chi di voi è toscano sicuramente la mangerà e saprà apprezzarla; ma essa è conosciuta ormai in tutta Italia. Se poi a qualcuno non piace non è un problema, basta non mangiarla, non deve mangiarla per forza… Cosa che invece dovranno fare alcuni bimbi di una scuola di Montevarchi in quel di Arezzo. Perché a loro è riservato questo trattamento di favore? Perché i loro genitori non pagano, o non possono pagare la retta. Quindi a loro viene gentilmente offerto un lauto pasto costituito da una fett’unta, un frutto e l’acqua… ME COJONI! C’è da ingozzarsi come porci rischiando la lavanda gastrica! Se il regista Marco Ferreri fosse ancora vivo vorrebbe girare un remake del  suo film “La grande abbuffata” proprio in quella scuola. E poi il tocco di classe, questi bimbi vengono fatti mangiare separati dai compagni, in un tavolo tutto per loro, affinché gli altri compagni non possano vedere quello che mangiano, potrebbero provare invidia!

Ci sono bestialità sulle quali sorvolo, sono piuttosto conciliante. Ma questa è nauseante! Sulla pelle dei bambini! Ma siamo impazziti? Gli diamo la fett’unta!

A me girano come eliche. Ma che mondo è mai questo? Poi mi viene da pensare che molti bambini non hanno né la fetta né l’olio per ungerla….. E mi intristisco…..

4 pensieri riguardo “Vi piace la fett’unta?

  1. Io mi sono perso due passaggi importanti: da quando si mangia a scuola e non a casa?
    E da quando è obbligatoria la mensa e non è permesso il cibo casalingo?

    1. Non so se ho capito bene le tue domande. Non credo tu abbia figli. Funziona cosi: chi lavora e non può contare sui nonni o altri parenti disposti ad occuparsi dei nipoti, li manda a scuola a tempo pieno. Ciò vuol dire che rimangono là dalle 8 di mattina fino alle 16 e logicamente mangiano là. Perché a casa non c’è nessuno a mezzogiorno. Inoltre non è permesso portare il cibo da casa per motivi l’igiene. Può portare le merendine tipo quelle del Mulino Bianco. Adesso però pare che il MIUR darà il via libera ai pasti da casa

      1. Igiene?
        Semmai diffiderei maggiormente di un prodotto cucinato da mani estranee.
        Quindi non tutti si fermano a scuola, giusto?
        E che fanno fino alle 16?

        1. Dipende… dovrebbero fare attività ricreative ma anche ricerche inerenti alle materie. Alcuni svolgono i compiti o seguono corsi. Ho due figli, uno faceva un corso di francese, oltre all’inglese obbligatorio, l’altro studiava tedesco. Ma questo più a livello di scuola media e superiore. Alla materna ed elementari giocano. Sempre che i docenti vogliano collaborare…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...