NEW YORK? Ma mille volte meglio BELLOCULO!

Ho passato il Capodanno a New York. Banale, direte voi, effettivamente… Un giorno mio marito mi dice: “dai facciamo una botta di vita, tanto per vedere che succede. Andiamoci, vengono  anche mia sorella e suo marito…”.  Una proposta simile partita da lui  mi aveva stupito non poco perché mio marito ha il terrore dell’aereo, tutte le possibili disgrazie  che possono accadere lui le ha in mente è ne aggiunge delle nuove.  Per questo mi pareva strano che volesse andare a NY. Ma quando ha nominato sua sorella e il cognato , ho capito che il merito di questa iniziativa  era  da ascriversi a lui, un tipo simpatico anche se un pò spaccone che sa fare di tutto e di piú.  Si è cimentato anche nel volo con gli ultra leggeri e pratica il parapendio. Insomma un fulgido esempio di coraggio e sprezzo del pericolo! Poteva mio marito rifiutarsi di volare fino a NY? Per niente al mondo avrebbe atto la figura del codardo. Naturalmente il giorno dopo la proposta era già pentito della scelta è non faceva che ripetere a tutti “è stata mia moglie  io non ci volevo andare”. E così, scanditi da questo mantra, sono passati i giorni fino al dì della partenza.  Durante la notte non ha dormito, si aggirava per le stanze con l’aria mesta e rassegnata di chi sta per salire sul patibolo. Si è rammaricato di non aver potuto  salutare un’ultima volta i figli, tutti e tre dislocati tra i vari zii e zie. Durante il chek-in  si è trattenuto a stento, davanti al cognato non poteva proprio mettersi a piagnucolare. Ma una volta saliti sull’aereo non c’è l’ha più fatta ed ha gettato la maschera! Rigido come uno stoccafisso, con gli occhi sbarrati continuava a ripetere “io non ci volevo venire”.  Ad un certo punto sua sorella ha avuto un’idea infelice…magari le sue intenzioni erano buone ma il risultato è stato disastroso! Nell’intento di distrarlo si è messa a parlargli di un vecchio film che sicuramente avrete visto, l’aereo più pazzo del mondo. Io l’ho visto un sacco di volte, da morire dalle risate, ma non in questo frangente. Mio marito terrorizzato si è raggomitolato ancora di più ed ha chiuso gli occhi. Secondo me ha chiesto perdono a Dio dei suoi peccati. Una volta atterrati pensavo si fosse calmato  un pò…neppure per sogno! Era già angustiato  all’idea del viaggio di ritorno, inoltre era infastidito dalla confusione, tanta a dire il vero ma New York è fatta così, si vive per la strada, ti mescoli in una marea di persone sconosciute, i tempi sono frenetici, nessuno aspetta te, devi arrangiarti. Puoi incontrare i tipi più disparati, puoi vedere di tutto e di piú.  Insomma o la si ama o la si odia. Penso che a mio marito non sia piaciuta gran ché, nato in montagna ama i grandi spazi, il silenzio, la natura… e francamente non posso dargli torto. Ma sicuramente era troppo preso dall’incubo del viaggio di ritorno e non si è lasciato coinvolgere. Io sono rimasta un pò frastornata, mi è piaciuta ma…

Il prossimo capodanno? Ma a Belloculo! Se non altro non si sale sull’aereo…

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

7 pensieri riguardo “NEW YORK? Ma mille volte meglio BELLOCULO!

  1. Mannaggia a te… la prossima volta chiamami che mollavamo quella palla al piede e prendevo il suo posto… L’ultimo Capodanno senza Trump come Presidente del Mondo… non sarà mai più come prima, un’occasione persa…

      1. Sì…far finta di niente…ignorarlo. Non vorrei mai che lo ammazzassero e poi gli intitolassero qualche aeroporto o la via sotto casa… via Parrucchino Trump, non potrei sopportarlo…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...