VUOTO ASSOLUTO

Passeggio in quella stanza vuota che è il mio blog. Non c’è niente di niente, mobili, suppellettili, libri, piante, cd, matite e pastelli a cera colorati… ve l’ho pur detto che amo i colori… Ma qui non c’è niente di tutto questo. Qualcuno dirà “e allora chiudi, che te ne fai di questo spazio vuoto? Siamo sicuri che sia proprio vuoto? Intanto ci sono le impronte di chi è passato di qua e non è cosa da poco, le impronte sono importanti, sono qualcosa di noi che lasciamo per farci ricordare. Poi, se faccio attenzione, c’è l’eco dei commenti, poi c’è qualcosa di me che si ostina a restare qui, a girovagare per i blog che conosco e anche quelli che non conosco. So di persone che chiudono e si riciclano con un altro blog, un altro stile, un altro personaggio.  Questo proteiforme comportamento mi mette in imbarazzo e mi spaventa un po’… Non so chi ho  difronte!

Sapete, di spunti ne ho avuti tanti, ma mi manca la voglia di costruirci attorno un articolo decente. Forse perché ora tutti parlano di tutto in tutte le salse in tutti i posti, ecco allora che io sento il bisogno di silenzio, di una tregua, di respiro. Sono stata a New York per Capodanno, una confusione incredibile, un freddo cane e l’incubo di Donald Trump a pochi passi . Non vi parlerò dell”uomo con la bocca a culo di gallina, tranquilli. Né vi parlerò della Siria, dell’ISIS e neppure del dramma degli immigrati… a che serve parlarne, urlare la mia rabbia e il mio  sgomento se poi non mi sente nessuno? La mia voce non è che un grido di pulce , nessuno lo sentirà… e questo è frustrante. Non vi parlerò neppure di Matteo Renzi, mi sembra un sogno non sentire più la sua voce, almeno per ora.

Da un po’ di tempo il mio televisore fa i capricci… me ne compiaccio, c’è più dialogo in famiglia. Ed anche Internet ha le paturnie…leggo di più e mi sto specializzando nel preparare dolci, domani il Tiramisù, e poi mi cimenterò nel Pandoro.

Dimenticavo, da ottobre sono zia di una nuova nipotina Questa è speciale, buffa, simpatica, dolcissima. Non so perché ma tra me e lei c’è un feeling particolare. La adoro, tanto che Letizia, mia figlia, è un po’ gelosa. Le hanno messo un nome un po’ pomposo e inconsueto, Sveva, ma a me piace .

C’è altro da dire? E’ morto Gastone, il mio cagnone, è morto di vecchiaia. Ma abbiamo già preso altri due gatti, la femmina si chiama Santanchè, pil maschio attualmente è senza nome, ne abbiamo già cambiati 5  ma nessuno ci soddisfa.

Coraggio gente, si tira avanti nonostante tutto.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

7 pensieri riguardo “VUOTO ASSOLUTO

  1. Welcome back.. non è che bisogna scrivere tutti i giorni per essere presenti.
    P.S:: A me New York era piaciuta tantissimo, uno dei pochi posti in cui tornerei anche domani.

    1. Detto fra noi, se ci tornassi con le amiche sono sicura che saprei apprezzarla meglio e mi divertirei sicuramente di più. Ma con quel cataplasma del mio consorte… un pò come dire “less and the city”.
      (Less sta per lesso e da noi è sinonimo di persona pallosa e deprimente)

  2. Butteresti un album di foto? Magari solo le foto più brutte, i ricordi peggiori, quelle con i coglioni di turno che ti hanno fatto soffrire. Ma il resto no, lo lascerai anche a prendere polvere ma ogni tanto è bello aggiungerci qualche foto o sfogliarlo semplicemente. Mica è un lavoro… 🙂

    Cmq io ero rimasto quasi un anno senza guardare la tele… e adesso mi ritrovo ancora una volta a dormicchiare sul divano… era meglio senza…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...