La cavolata del giorno

Siete pigri? L’idea di alzarvi alle 5 del mattino per farvi una corsetta nella nebbia o sotto la pioggia battente non vi attira nemmeno un pò? La partitina a tennis col collega d’ufficio sotto il solleone alle 14 di un giorno d’estate vi provoca un senso di rigetto? Tranquilli, è normale, non siete gli unici. Però giustamente siete ben consapevoli dei commenti sarcastici degli amici palestrati e iper attivi, quelli che si pavoneggiano  mostrando tronfi i bicipiti e i pettorali possenti, per non parlare della famosa tartaruga … siate superiori, ci sono buone notizie per voi pigri. È stato dimostrato che
essere pigri non è una colpa ma semplice istinto naturale. Uno studio pubblicato dalla Current Biology dimostra infatti che il cervello è programmato per ridurre al minimo il consumo di energia. Quindi non sentitevi in colpa se siete pigri e  non vi va proprio di andare in palestra a fare flessioni ed esercizi pesanti e noiosi, è semplice istinto naturale. È stato dimostrato scientificamente da alcuni ricercatori grazie  alla collaborazione di alcuni volontari i quali sono stati sottoposti ad un esercizio che consisteva in questo:   camminare con un esoscheletro robotico che aumentava lo sforzo sulle ginocchia rendendo così più difficile del normale la passeggiata.
Dopo alcuni minuti, i volontari hanno modificato il loro modo di camminare, nel tentativo di ridurre al minimo lo sforzo. Il risparmio energetico è stato massimo del 5%, una cifra quasi irrisoria, ma significativa per i ricercatori che hanno così constatato che il consumo energetico non è una conseguenza dei nostri movimenti ma un elemento condizionate. Tutto questo ha portato ad una conclusione e cioè che  monitorare e ottimizzare il consumo di energia in modo rapido e accurato è una caratteristica chiave del nostro sistema nervoso. Bisogna essere intelligenti per essere pigri.

Ecco, io questa cosa qua proprio non l’ho capita! Non credo che un pigro debba essere necessariamente un fenomeno di intelligenza né che chi pratica sport o ha semplicemente  cura del proprio benessere fisico debba essere per forza un coglione. È un riflesso incondizionato, il fatto che io tenda a rallentare se ho il fiatone o se le gambe mi fanno male non  vuol dire affatto che io sia più intelligente,  l’intelligenza è un’altra cosa.
Ma questi scienziati  devono essere dei patiti della palestra, almeno a giudicare dagli esperimenti che fanno …

 

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

15 pensieri riguardo “La cavolata del giorno

  1. Tutti i giorni in palestra. Giuro.
    Ma sono terribilmente pigra. Qui i conti non tornano.
    (o forse è solo una sfida tra il mio culo e la forza di gravità, sfida che ovviamente ignoro…)

      1. Per ora se la giocano… Ma ho fede nel mio culo.
        Peggioro di giorno in giorno a cazzate… Perdonami, è un momento difficile.
        Tra l’altro… Sei anche tu nel gruppo fb di word press? Che sto facendo dei casini assurdi…

        1. Non hai proprio niente per cui scusarti. So cosa vuol dire passare brutti momenti. No non sono su fb, la detesto con slancio, così come Tweeter, instagram ecc. Mi basta far salotto su WP.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...