La domenica delle salme

Introduzione

Prendo in prestito il titolo della canzone di Faber poiché mi sembra cada proprio a fagiolo per descrivere la tragedia che ieri si è abbattuta su Bologna. E va bene, mi sono fatta prendere la mano! Diciamo così allora … l’evento che ha avuto luogo a Bologna.

Musica Maestro!

L ‘Evento:
Ieri, domenica 8 novembre 2015 in Piazza Maggiore a Bologna la Compagnia Teatrale delle Tre Salme si è esibita nella  rappresentazione di uno spettacolo di belinate varie. I personaggi principali della recita sono tre:
☆ Berlusconi Silvio noto anche come “il ritorno della Mummia 5 (o 6 s’è perso in conto ormai)”,  vecchia cariatide ormai in odor di muffa che però non desiste e s’intrufola dappertutto.
☆ Salvini Matteo conosciuto come “Lord Brummel” sia per l’innata grazia con la quale sa porgersi al prossimo, sia per la squisita eleganza  che caratterizza e sottolinea la sua aristocratica figura,  sia per il fraseggio da fine affabulatore quale egli è.
☆ Meloni Giorgia meglio conosciuta come la Bertuccia, e qui mi scuso con le bertucce. Non so dirvi altro di lei perché proprio non la considero. Al loro seguito una serie di comparse penose.

Considerazioni

Non sono andata in Piazza, a fare che poi? Per sfanculare quei tre guitti? Non è con loro che devo prendermela ma con chi li ha votati. Lo sbaglio è nella testa di chi li segue. E mentre un turbinio di elicotteri ci ronzava sulla testa, tanto che pareva d’essere sul set di Apocalypse now, pensavo alla mia Bologna di un tempo, quella che mi ha visto studiare e passeggiare sotto i suoi portici e nelle sue strade, i sabati pomeriggio col filarino di turno nascondersi nelle viuzze strette del centro, dove massicci portoni nascondono bellissimi giardini interni simili ad un patio spagnolo. Io sono di origini romagnole ma mia madre è nata in provincia di Bologna e noi ci siamo trasferiti a Bologna presto, per cui ho adottato subito questa città come se ci fossi nata. Gli anni vissuti in una strada bolognese non si dimenticano, specie se quella via si chiama Via Paolo Fabbri 45 proprio di fianco al 43. Per questo la calata dei barbari di ieri mi ha infastidito, l’ho vissuta come una contaminazione. Noi bolognesi non abbiamo nulla da spartire con loro. Spero che gli operatori ecologici abbiano pulito a fondo … oggi.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

17 pensieri riguardo “La domenica delle salme

  1. A proposito ….Salvini urla che dobbiamo mangiare italiano, che dobbiamo rifiutare e rimandare al mittente tutti i cibi etnici (e ovviamente i loro consumatori). Ma chissà cosa dve aver mangiato colui che ha ca@ato quel gigantesco stro@@o che è lui

    1. Ah ah ah ah … Fedy … il primo che mi è venuto in mente è il maiale ma sarei ingiusta verso il maiale che non è affatto stupido, mentre Salvini …

      1. Il problema è che Salvini non è stupido, sa quali tasti spingere per aizzare le masse beote.
        Tra l’altro stamattina stavano allestendo un banchetto proprio all’inizio della via dove due volte la settimana si tiene un mercato, frequentato da moltissimi stranieri, spero proprio che qualcuno li abbia menati per bene

        1. Purtroppo … la mia voleva essere una battuta.
          Scusa, forse sarò un pò rintronata dalla stanchezza ma non mi è chiara la frase finale … spero proprio che qualcuno li abbia menati per bene. Ma chi? Gli stranieri?

      1. Parlammo con l’Ex Presidente, ex Senatore, Cav. al merito della Repubblica in sospensiva amministrativa e ci riferì:
        Causa mancanza di materia prima (difficoltà nel rinvenimento di uova all’occhio di bue) la sua, propria, uveite oculare, diventò orchite ostruttiva del padiglione auricolare, con coinvolgimento della gliandola prostatica.
        Consuntivo:
        Gli fischiano le orecchie della parte bassa, nella parte alta della
        testa.
        🙂

  2. WP, che ci vuole tanto bene, ha pensato di darci la possibilità di rispondere ai commenti, apponendo sotto ad un commento la freccina con su scritto “rispondi”. In questo modo la risposta va proprio a quel commento seguendo il filo logico. Semplice no? E invece no! Perché la risposta a “quel” commento WP te la piazza qui, là, ad ovest di Paperino, insomma dappertutto tranne che sotto al commento giusto!
    “Da incubo” era la risposta al Berlusconi – Mummia di Lord Ninni.
    Che non accada più, WordPress, altrimenti mi arrabbio moltissimo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...