L’intelligenza emotiva

Oggi spolverando i miei libri mi sono imbattuta nel prof. Goleman che ci parla dell’intelligenza emotiva. È giusto che vi renda partecipi di quello che dice … tranquilli è solo un riassuntino.

Che cos’è l’Intelligenza Emotiva

L’intelligenza emotiva è un concetto elaborato da due ricercatori americani,Salovey e Mayer, reso però celebre dal loro connazionale Daniel Goleman, Psicologo e giornalista, autore del best seller “Intelligenza Emotiva” (1995).

Goleman sostiene che la vita dell’uomo è influenzata per la maggior parte dalla conoscenza di se stessi e dall’empatia (saper comprendere lo stato d’animo degli altri), e che questi elementi costituiscono l’intelligenza emozionale.

Intelligenza ed emotività. Nelle parole “intelligenza emotiva” troviamo accostati due concetti, in genere ritenuti distanti tra loro:intelligenza ed emotività. Normalmente si pensa che l’intelligenza sia “unica” e “misurabile”: quella utile a risolvere questioni pratiche, come ad esempio un problema di matematica o ad avere successo sul lavoro.
Ma questo è solo uno dei vari tipi di intelligenza. Esiste anche un’intelligenza che non è da meno, in quanto può favorirci in situazioni in cui la logica non serve:
Quale tipo di intelligenza serve per capire se la persona con cui parliamo si sta prendendo gioco di noi?
Quale tipo di intelligenza serve per capire cosa dire ad un amico in un momento di difficoltà?
Quale tipo di intelligenza serve per ricucire un rapporto in crisi?

La risposta è: l’Intelligenza Emotiva. Eccone alcuni aspetti:

consapevolezza di se stessi: capacità di riconoscere le emozioni quando si presentano, senza lasciarsi sopraffare;dominio di sé: capacità di reagire in modo appropriato, con autocontrollo;motivazione: capacità di incoraggiare se stessi per raggiungere i propri obiettivi;empatia: capacità di capire gli stati d’animo e le emozioni degli altri e immedesimarsi;abilità sociale: capacità di comprendere cosa succede fra le persone, gestire i conflitti, relazionarsi in modo positivo.

Da alcune osservazioni è emerso che non sempre le persone che hanno un quoziente intellettivo maggiore ottengono risultati migliori di altri nelle relazioni sociali o sul lavoro. È emerso, inoltre, che le persone dotate di intelligenza emotiva, riuscendo a creare un clima positivo intorno a sè, riescono ad affrontare le difficoltà e a ottenere risultati brillanti sul lavoro. Questo perché, riuscendo a capire le proprie emozioni e quelle degli altri, sanno reagire alle situazioni in maniera appropriata e produttiva.

Perché è importante l’Intelligenza Emotiva?Le emozioni hanno un ruolo centrale nella vita di tutti i giorni, nelle relazioni, a scuola e al lavoro.
Imparare a conoscerle e gestirle, ci insegna a cogliere il buono anche dalle situazioni critiche, a sentirci tranquilli di fronte a imprevisti o nella diversità (ad es. fra persone), a mettere in atto comportamenti che possono cambiare le cose, migliorare la comunicazione e i rapporti.

Sviluppo personale. Nelle situazioni che ci mettono in crisi possiamo, quindi, fare attenzione alle emozioni.
Per chi volesse sviluppare la propria intelligenza emotiva, esistono tecniche studiate per: capire i propri bisogni e quelli degli altri; instaurare buone relazioni; affinare la propria empatia e la propria capacità di comunicare; gestire lo stress e trasformare emozioni dolorose a proprio vantaggio.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

8 pensieri riguardo “L’intelligenza emotiva

            1. Come si fa a non accontentarti se me lo chiedi così? Forse per stanotte non sarà possibile ma ti prometto che farò di tutto per accontentarti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...