Il miracolato di Arcore

Fonte di riferimento:
Roma, 11 mar. (askanews)

” Silvio Berlusconi è definitivamente assolto dal reato di concussione e sfruttamento di prostituzione minorile che la Procura di Milano, guidata da Edmondo Brutti Liberati ed Ilda Boccassini, gli ha contestato in questi anni di dura battaglia processuale, con riferimento alle “cene eleganti di Arcore” e alla liberazione di Ruby dal fermo in Questura a Milano. Reato che all’ex premier era costato già una condanna in tribunale in primo grado, poi ribaltata dalla Corte di Appello e ora definitivamente archiviata dalla Suprema Corte, con un verdetto in notturna al termine di una intera giornata di camera di consiglio.” E sti kazzi! Ci voleva tutto quel tempo per raggiungere un risultato simile?
Ma esultiamo dunque! Finalmente è stata resa giustizia. Dopo anni di interminabili ed in inenarrabili vessazioni ed ingiuste accuse, la verità finalmente trionfa!
Ed è con la commozione nel cuore che saluto l’avvento di un nuovo movimento di pensiero del quale, in verità, avevamo già avuto sentore, il MERDUSCONISMO, direttamente dal nome del suo ispiratore, Silvio Merdusconi … pardon … Berlusconi!
Lo so, siete senza parole per la sorpresa e la gioia. Io le parole le avrei ma sono troppo forti e ci vuole un pò di moderazione, altrimenti come faremo a reggere il confronto con le raffinate dame della destra?
Proseguo nella lettura dell’articolo …

“Le motivazioni della scelta della Cassazione di respingere il ricorso della Procura generale contro l’assoluzione di Appello saranno rese note fra un mese.”
(Non vedo l’ora di conoscerle! )
“Ma a Forza Italia (e al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano) sono bastati pochi minuti dalla lettura del verdetto finale per porre con forza la questione politica di fondo legata a questo processo: il danno da risarcire a Berlusconi, personalmente e politicamente. In pratica, non tanto e non solo in termini di una eventuale applicazione rigorosa di quella nuova legge sulla responsabilità civile dei magistrati del Governo Renzi che solo due giorni fa il presidente Mattarella aveva assicurato alle toghe dover ancora essere oggetto di riflessione e forse revisione. Quanto, e questa sembra ora la richiesta politica forte dell’ex Cav e del suo partito, di consentire a Silvio Berlusconi il più rapido ritorno alla piena titolarità dei diritti politici. Che attualmente, conclusa l’espiazione della condanna ai servizi sociali per la frode fiscale di Mediaset, gli sono preclusi da quella legge Severino, per altro votata anche da Forza Italia, che impedisce a Berlusconi la ricandidatura in Parlamento ancora per qualche anno.”
E via dunque, vogliamo precludergli anche questa possibilità, pover’uomo?
A quanto pare non c’è lo togliamo più dal gobbo, e tutti a dire “è finito … è finito …”
Ma proseguiamo raccogliendo le voci …

TRIONFALISTICO …
“Una grande notte per la giustizia. La fine di un incubo per la Democrazia”, ha cinguettato su Twitter Giovanni Toti, a cui ha fatto seguito il commento accorato della senatrice Anna Maria Bernini “Ma chi lo risarcisce della sofferenza e dei danni politici di questi anni?” Pooovero!

MEIN KAMPF …
E si unisce il promotore dell’esercito di Silvio:
“C’e’ un giudice a Berlino. Finalmente Berlusconi liberato da una ingiustizia lunga anni potrà guidare il suo popolo senza condizionamenti esterni ed interni. Ora non ci ferma più nessuno: da stasera inizia un nuovo capitolo di una storia straordinaria, quella di Berlusconi, capitolo che scriveremo insieme a lui facendo quadrato intorno a lui”.

APOTEOSI …
Riporto anche le dichiarazioni dell’ex ministra Stefania Prestigiacomo, casomai non foste ancora convinti …
“La decisione della Cassazione conferma quello che abbiamo sostenuto fin dall’inizio: il processo Ruby era una farsa, costruita ad hoc dalla procura di Milano, per destabilizzare Silvio Berlusconi. Giustizia è stata fatta, finalmente. Il fango che è stato gettato sul presidente di Forza Italia ha rappresentato una delle pagine più buie del nostro Paese, che finalmente possiamo archiviare per sempre”. Voglio infierire …

PEANA ASSOLUTO …
il Questore del Senato Lucio Malan dice che “l’assoluzione di Berlusconi da entrambe le accuse dimostra che ci sono ancora dei giudici indipendenti, e che contro l’ex premier è stato montata una montagna di accuse infondate a fini del tutto politici”.
(Ma non avevano detto che tutte le toghe erano di sinistra?)
E poteva mancare la Daniela Santanchè? Certo che no!

LA VOCE DELLA SIBILLA …
“La signora Boccassini e la procura di Milano chiedano scusa al Paese per il tentativo, davvero subdolo, di aver dato vita a un processo basato sul nulla, se non sul loro fanatismo. La Cassazione assolve Berlusconi dal caso Ruby: è una verità incontrovertibile che mette fine a ricostruzioni fantasiose e accuse strumentali. Il presidente di Forza Italia è stato più forte di quella magistratura di sinistra che si era illusa di poterlo eliminare attraverso la via giudiziaria. Adesso mi auguro che tutti prendano atto del fatto che Ruby ter è automaticamente finito perchè non ci può essere corruzione in atti giudiziari quando non c’è il reato”. E per finire …

ASCESA IN CIELO …
Manca qualcuno al coro dei ranocchi dello stagno? Certo, manca Fabrizio Cicchitto:”La Cassazione ha confermato che il processo Ruby non stava in piedi da nessun punto di vista. E’ dunque la totale disfatta di chi lo ha costruito e portato avanti, dal procuratore generale Bruti Liberati alla pm Ilda Boccassini. Ed è la testimonianza che Il fanatismo è esattamente il contrario di un’ equa amministrazione della giustizia.”
Manca ancora qualcosa? Sì, la canzoncina di rito …

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

11 pensieri riguardo “Il miracolato di Arcore

  1. Il fuoco mediatico incrociato portato avanti dalle truppe camellate del berlusconismo, le notizie dei giornali proprietari e le Tv di casa fininvest, senza alcun pudore, oltre ai sempre noti fiancheggiatori ecc. la dicono lunga su come siamo messi ed è messa l’Italia in “materia di giustizia” ed in balia della massa di italioti…Ma non mi va di commentare nè sentenze, nè altro. Solo un pensiero di solidarietà umana per I magistrati della Repubblica che hanno fatto il loro dovere per la verità…che tuttavia è stata messa all’angolo da altre forme e strutture di magistratura.
    Cazzo se i soldi contano ! L’innominabile di Arcore, in questo è mostruoso.

    Ciao e buona giornata,
    Ti lascio un concetto confuciano: ” Se commetti un crimine alla luce del giorno, dove correresti a nasconderti ? ”
    Beh lui lo saaaa!!!

    1. Non credevo però si potesse arrivare a tanto. Sia da parte del Nano inossidabile ma ancor di più da parte degli italiani, che dimostrano una capacità di adattamento straordinaria, pur di sopravvivere si adattano a tutto … come gli scarafaggi.

  2. Dopo il “Ridotto della Valtellina”, quando la storia ci restituirà l’ultima trincea di Jerago con Orago, oppure l’estremo baluardo fortificato di Usmate Velate?
    Nella speranza che ci sia un pio Valerio …

      1. Non proprio. Anzi no e basta 🙂
        Usmate Velate é un grazioso paesino della Brianza [felix (?)] Per il resto ho mescolato come sempre fatti storici del passato e di un possibile (per quanto improbabile) futuro.

        Ottima rimane comunque la tua interpretazionme. Giusto perché in sintonia con il problema del contendere.

  3. Eh certo …..che poi abbia lui stesso ammesso di aver ospitato festini con prostitute giovanissime è del tutto irrilevante. Il bunga bunga non è un’invenzione della magistratura ….che purtroppo non è riuscita a dimostrare il fatto che conoscesse la minore età della “nipote di Mubarak”.
    Dovremmo noi italiani tutti far causa al nano blu (per via del troppo Viagra) per il danno di immagine mondiale e la derisione che ancora ci causa

    1. Correggimi se sbaglio. Quando Ruby fu fermata per prostituzione, arrivò in Questura la telefonata del nano blu con la quale intimava che la ragazza fosse rilasciata in quan nipote di Manara (colossale balla del nano). Ruby doveva essere affidata ad una struttura protetta proprio perché minorenne. Il nano invece l’affidò alla Minetti. Questo dimostra da solo che lo sapeva che era minorenne, c’è forse da dimostrarlo? Ma ci prendono proprio per scemi?

      1. Pare che ieri il cane del Berlusca, Dudu, sia sfuggito e poi catturato dall’accalappiacani.
        Pare (ma non è certo) che abbia telefonato intimando di lasciarlo libero, in quanto nipote di Rin Tin Tin ……

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...