Una piccola grande donna

Vorrei dedicare in pensiero ad Emma Bonino che sta lottando contro il cancro.
L’ho vista ieri sera in TV durante un’intervista, provata dalla malattia, esile e diafana, ma combattiva e coraggiosa,  piena di ottimismo. L’ho sentita dichiarare con forza: “io non sono la mia malattia!” Ed ha perfettamente ragione, poiché spesso si tende ad identificare il malato con la malattia stessa. Inoltre si considera il malato di cancro, o chiunque soffra di una patologia invalidante, come un cittadino di serie B, qualcuno cui guardare con pietosa indifferenza e spesso con malcelato fastidio (purtroppo succede anche questo). E comunque qualcuno da mettere da parte perché non più utile. E questo non è certo d’aiuto per il malato.
Vorrei fare i miei auguri ad Emma e dirle che le sono vicina. Sono convinta che c’è la farà.
Emma, non mollare mai!

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...