Scuse pubbliche

Sono cose che non si vorrebbero mai scrivere ma a volte occorre, seppure a malincuore.
Questa mattina stavo componendo sul mio Smart un commento per un blogger. Non sapevo bene che cosa scrivere e mentre facevo tentativi è suonato l’altro telefono. Sono andata a rispondere, lasciando sul tavolo incustodito lo Smart così come stava, senza chiudere la pagina. Ho questo vizio,  lo so che è sbagliato ma succede. La telefonata è durata più di un’ora. Quando sono tornata ho ripreso lo Smart per finire il mio commento, ma la pagina era stata chiusa. L’ho riaperta ma il commento non c’era più. Era stato spedito! Da chi? Da uno dei miei figli,  il secondo di 12 anni. È a casa con l’influenza e siccome si annoiava ha pensato bene, mentre ero impegnata,  di prendere il mio Smart,  guardare che cosa c’era scritto, rispondere al commento (a modo suo) e mandarlo. Sono andata a leggere e mi è venuto un colpo! Ha scritto una boiata pazzesca. L’ho punito come meritava. È sempre stato un ragazzino pestifero ma questa volta l’ha fatta troppo grossa e non ci sono scuse. Sa che non deve toccare il mio Smart nemmeno se lo trova incustodito! Dopo ho cercato di di togliere il mio commento ma il Blogger aveva cancellato il post con i commenti. 
Perciò N. Ti chiedo scusa, sono mortificata che sia accaduto. L’autore è stato punito. Mi dispiace tanto!

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

17 pensieri riguardo “Scuse pubbliche

    1. Già… mi preoccupa un pò quel figliolo. Una ne fa e cento ne pensa. Te l’ho detto che da piccolo disegnava sui muri le svastiche? Ma poi è dispettoso! Una volta per vendicarsi di un rimprovero riempì il bidè di borotalco. Un’altra spalmò le sedie di burro. Oppure nascondeva i miei anelli nella terra delle piante in terrazza. Anche adesso sta tramando qualcosa, lo so…lo sento…

          1. Non é che senta il fatto di essere anche lui … fuori dal coro, ma data la giovane età sa esprimerlo in maniera confusa e per ora si é fermato alla manifestazione “barricadera” ?
            No so, é una sensazione, da psicologo infantile da bar all’ora dell’aperitivo, ecco … 😛

            1. Non è affatto una considerazione stupida. Mia madre dice sempre che io mi comportavo allo stesso modo alla stessa età. Il fratello più grande, rispetto a lui, è sveglio e intelligente ma tranquillo, sa quello che deve fare ma non si sbilancia più di tanto, si accontenta. E non ha sprazzi di fantasia, è un razionale. Lui invece è sempre oltre e spesso, mentre il fratello si perde in congetture, ha la botta di genio e risolve i problemi. A scuola arriva prima degli altri e bisogna tenerlo occupato altrimenti si annoia e si mette a cantare. È senz’altro fuori dal coro, devo cercare di capire che cosa vuole comunicare e perché i dispetti li fa solo a me. E devo riconoscere che anche in quelli ha molta fantasia, sono azioni mirate a colpire determinati obbiettivi, non cose fatte così a casaccio.
              Apprezzo molto la tua consulenza da psicologo infantile da bar all’ora dell’aperitivo. 😄

            2. Da una parte dovresti essere orgogliosa(?) che qualcuno segua le tue tracce … 🙂
              Dall’altra un filo di preoccupazione genitoriale ci sta tutta. Anche perché ci mette del suo e di buzzo buono, per di più per combinartene d’ogni. Che poi richiama solo su di se l’attenzione.Ne vorrebbe un po’ di più rispetto a quella che dedichi agli altri fratelli. O forse ne vuole una … particolare. Proprio dedicata a lui.
              ps: lo psicologo é al secondo spritz 😛

  1. Hai un piccolo diavolo in casa.. capisco le attenzioni che cerca pero’ supera per bene i limiti normali.. non ho figli quindi non so darti consigli su come comportarti.. certo è che non dovresti avere paura di tuo figlio e delle sue “marachelle”.. al max dovrebbe essere proprio il contrario! Ma quanti anni ha se si può sapere? cioè è piccolo che non capisce quello che fa oppure è consapevole?

    1. Ora ti spiego. Dai 4 ai 6 anni faceva i dispetti molto più spesso, quello del borotalco nel bidet era il suo cavallo di battaglia. Ora ha 12 anni e si è calmato. A scuola e con gli altri ragazzi si comporta bene, anzi è un ragazzino calmo e pacato che spesso mette pace tra quelli che litigano. Si comporta così solo con me, ogni tanto ha bisogno di fare qualcosa di eclatante, ma non per avere qualcosa in cambio, lo fa per trasgredire. Sa benissimo che con me non ottiene niente. Ora sta mettendo in ordine la sua cameretta tranquillamente e niente X-BOX per punizione. Non l’ho mai sentito protestare per le punizioni. Lo fa per mettermi alla prova. Non ho certo paura di lui.

      1. Eheh testa se hai ancora polso, cervello fino il figlioletto se già fa questi ragionamenti! E tosto anche a non lamentarsi.
        E da mamma non deve essere facile gestirlo visto l’amore che si prova verso il proprio figlio!
        Magari stai crescendo un figlio che farà strada nella vita, non demordere e non ti abbattere anche se fa qualche marachella in più, l’importante è non farlo esagerare.
        In bocca al lupo 🙂

        1. Devo dire che non è mai banale nelle sue trovate. Infatti, oltre a non aver mai pianto o protestato come fanno gli altri, non si vendica mai a caldo, sa aspettare ed è fantasioso.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...