Diamanta, m’hai provocato e mò te scrivo!

PREMESSA: strada facendo vi delizierò con una serie di canzoncine easy listening dei tempi dei tempi. Si tratta delle canzoncine che ascoltava mia madre quando era ragazzina, di nascosto da mio nonno che, severissimo, non voleva assolutamente sentire questa musica ribelle che veniva da oltre oceano. Sono canzoncine scemette, le ho scelte anche per i nomi dei gruppi, tutti femminili e tutti finivano in -ettes tranne uno…

anno 1961

L’altro giorno avevo intenzione di scrivere un post, ho preparato la bozza, l’ho letta e riletta, corretta, ri-riletta, aggiunto e tolto qua e là, poi l’ho lasciata a riposare per un po’ di tempo, come si fa con la palla di pasta per la pizza perché lieviti. Nel frattempo mi arriva il post nuovo di Diamanta, diversamente intelligente. Inizio a leggere e penso: “Non è possibile! Questa fanciulla mi legge nel pensiero! Mi ha praticamente rubato l’idea. Ora vado da lei e gliene dico quattro”
Naturalmente scherzavo… il post di Diamanta è divertente e ben scritto e non è che sia poi identico al mio, però vi si avvicina in alcuni punti. Passo al mio post ma prima ecco una chicca del lontano 1958. Mia madre aveva 10 anni e a quell’età di musica se ne capisce poco, altrimenti non avrebbe mai gradito una cosa del genere…

Scrivo poco.
Sono piena di idee che vanno e vengono, si soffermano su di me come ad esortarmi ma poi se ne vanno seccate dalla mia inconcludenza. Ho un sacco di cose da sistemare ancora, dopo il trasloco. Poi sono riuscita a collegare di nuovo mio padre e mia madre, dopo un periodo tempestoso. Ma ora tutto sembra rientrato e non ho certo intenzione di abbassare la guardia. E così il blog passa in secondo piano.
Altro giro, altro regalo, il brano è del 1959. Notare le capigliature leonine…

Tutto questo andirivieni mi ha causato un ulteriore perdita di peso, e questo non era nei miei programmi. Per bilanciare mangio come una focena, ho sempre la bocca piena, anche le schifezze, le porcherie più oscene. Non è fame giusta, è una fame compulsiva la mia, il cibo mi serve per anestetizzare la mia ansia, temo di non riuscire a farcela a guidare la nave in porto.
Sentite una leggera nausea? E su, dopo tutto si tratta dei primi vagiti di un rock neonato. Siate forti, andiamo avanti. Tocca alle Marvellettes con Please Mr. Postman, uscita nel 1961…

Sono stata dal parrucchiere. Ho tagliato i capelli, caschetto corto da una parte, più lungo dall’altra. Colore rosso mogano con meches rame. Allego fotografie così Diamanta si regola.
asimmetrico2
Questa vale per il colore. Il taglio è così…
asimmetrico4

Mi riesce sempre più difficile contare fino a 10 prima di rispondere a certa gente. San Fankul è diventato il mio santo protettore. Sarà l’effetto dei capelli rossi, sono più sulfurea…
Ed ecco l’ultima miagolante della serie. Questa canta da sola, è decisamente più vispa delle altre, insomma non sembra un baccalà. la canzoncin, potabile, è del 1964…

Tra poco è primavera, devo sistemare il terrazzo e sarà un lavoro non da poco, trattandosi di un attico. Sto già sfogliando cataloghi, tra poco inizierò a visitare vivai ed ho gia visitato un sacco di siti. Naturalmente finirò poi per fare a modo mio. Non ho ancora le idee chiare tranne che su una cosa, una volta finita la sistemazione, l’insieme dovrà far impallidire i giardini di Babilonia.
Manca ancora un miagolante all’appello, ma questa volta si tratta di un maschietto. Chi è? Lo imparerete solo ascoltando…

Ecco qua, Diamanta, come vedi ci sono molti punti comuni, l’incipit e il parrucchiere quasi identici. Che faccio, lo cancello? O pensi che ci sia posto per tutt’e due?

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

4 pensieri riguardo “Diamanta, m’hai provocato e mò te scrivo!

  1. Ti lovvo tantissimo ❤

    Sabato vado io dal parrucchiere, però non li taglio, io solo colore rosso rame colpi di sole rame chiaro 🙂

    PS: io sto dimagrendo c'è posto c'è posto per entrambe :*

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...