Educazione sentimentale del Nemico

melogrande

Certi eventi lasciano sbalorditi, e le reazioni, quando arrivano, arrivano dalla pancia assai prima che dalla testa. E così, sulla vicenda Charlie Hebdo ne ho sentite di tutti i colori, e non sempre i colori erano belli. Tanti giudizi, non sempre meditati, tante opinioni non sempre argomentate e condivisibili, e pochi dati di fatto, per dire le cose come stanno. Mentre io resto cocciutamente ed ostinatamente convinto che è meglio prima cercare di capire, e che per capire è assai utile semplicemente sapere. Il primo vero aiuto in questa direzione l’ ho trovato solo il 17 gennaio, nel lungo articolo di fondo dell’ International New York Times recuperato per caso su un volo internazionale, opera assai meritoria e documentata di due veri giornalisti, Rukmini Callimachi e Jim Yardley, la prima dei due ha sfiorato il Pulitzer nel 2009, mentre il secondo l’ ha ottenuto nel 2006, tanto per dire. L’ articolo lo si trova…

View original post 1.219 altre parole

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...