Riciclaggio

Ho ribloggato questo mio vecchio articolo perché mi sono resa conto, leggendo qua e là, che il mondo virtuale e non è pieno di donne che continuano a cadere nella stessa trappola, cioè prima o poi desiderano ardentemente sposarsi o convivere. Salvo poi cadere nella disperazione se lui le tradisce o se va. Ma allora non avete capito niente! Rileggere con attenzione.

SUZIEQ11… COME SEMPRE FUORI DAL CORO
Posted on 23 dicembre 2011 Edit
E a proposito di uomini……
…..c’è da dire che, ogniqualvolta mi capita di curiosare qua e là, mi imbatto in due categorie di donne che si lamentano degli uomini. La prima categoria è composta dalle donne che non ne possono più del loro uomo e non vedono l’ora di liberarsene (a torto o a ragione). La seconda è composta da donne innamorate di un uomo già impegnate che non vedono l’ora di accalappiarlo definitivamente e ce l’hanno con la legittima compagna del suddetto, perchè “tanto lei non lo ama e non lo capisce, quindi perchè non lo lascia a me”. Prima di scansionare l’uomo in questione, un pensiero per le due categorie di donne. Il primo pensiero va alla seconda categoria: perchè la canzone è sempre quella, ogni donna, sia che si sposi sia che vada a convivere si prende sempre lo scarto di un’altra donna. A cominciare dalla prima compagna o moglie che riceve dalla madre di lui la patata sbollita; altro non può essere infatti un uomo cui la madre ha già succhiato la giovinezza, la spontaneità, la risolutezza, insomma gli anni migliori della sua vita. Essa infatti, dopo averlo spolpato di quanto di buono poteva umanamente dare, gli dice: “è ora che ti trovi una brava ragazza e ti sistemi”. Amen! Inizia così una specie di corsa nel tempo nella quale diverse donne si passano l’uomo come se fosse il testimone. Ed il bello è che lui è convinto di aver fatto tutto da solo, invece è solo un bizzarro gioco del destino che si serve di lui come pedina. Voi direte: Sono poche quelle che ci ricascano, generalmente delle masochiste. Le altre si guardano bene dal commettere lo stesso errore. Perchè le donne sanno sopravvivere e cavarsela sempre, mentre l’uomo non ce la fa proprio ed ecco che, una volta che è stato mollato si rimette in discussione e cerca una nuova sistemazione, pronto per essere rilevato dall’ingenua di turno “BUSOGNOSA d’affetto”. A proposito, donne appartenenti alla seconda categoria, sappiate che l’uomo che vi dice, riferendosi alla moglie, “non mi capisce ecc…..” ed in seguito dirà trionfalmente “ce l’ho fatta, l’ho mollata, ora sono tuo”, in realtà è stato cacciato fuori di casa dalla moglie spazientita dal suo continuo altalenare (la lascio/non la lascio). Sappiate dunque che domani, non appena si ripresenta l’occasione, quello che ha subito la prima moglie lo subirete voi. E quando scoprirete i suoi difetti non fate la faccia delusa, davvero credevate di essere riuscita miracolosamente ad operare in lui una metamorfosi che all’altra non era riuscita? Mi dispiace deludervi, ma l’uomo è e resterà sempre lo stesso, cioè si sentirà sempre un privilegiato al quale è concesso fare di tutto, mentre voi in quanto donne… è quello che se mangia molto è un raffinato buongustaio , se lo facciamo noi siamo dei lavandini. Se lui è molto più vecchio della moglie è sempre uno che regge bene le ragazzine. Mentre se è la donna ad essere più vecchia è ormai andata senza possibilità di recupero. Se lui ha i capelli bianchi è interessante, se li ha lei è vecchia. Se lui ama raccontare barzellette è un simpaticone, se lo fa lei è penosa. Se lui fa il cascamorto con le amiche di lei sfoga la sua naturale esuberanza, se è lei ad accettare la corte degli amici di lui, è una svergognata. Se lei non ha fattezze gradevoli è un ciospo orribile, se è invece lui, un uomo è un uomo, non si butta via mai. Se lui si cala gli anni fa benissimo,tanto ne dimostra di meno di quelli che ha, se li cala lei è un’illusa, tanto si vedono benissimo tutti gli anni che ha. E tanto per chiudere il discorso qualcuno mi vuole spiegare in virtù di quale privilegio all’uomo è stato concesso di fare pipì stando in piedi e facendo finta di ammirare il panorama? E perchè la donna invece deve accovacciarsi come una gallina? Non vi pare che anche il Padreterno si sia comportato da maschilista? Quindi, care ragazze che non vedete l’ora di accalappiare l’ex marito o amante o compagno di un’altra, sappiate che prima o poi sbolllita tutta la magia dei primi mesi insieme, vi troverete nelle stesse condizioni della donna alla quale lo avete sottratto, mentre lui starà sussurrando ad un’altra malcapitata: “la mia compagna non mi capisce…” Non sarebbe meglio risparmiarvi tutto questo?

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

18 pensieri riguardo “Riciclaggio

  1. Ma dai! Non puoi credere davvero in quello che hai scritto! A parte la pipì in cui obiettivamente siamo avvantaggiati, ma per il resto ci girate rigirate come meglio credete. Siamo individui assolutamente dipendenti e incapaci di autogestirci. Dammi retta, il sesso forte siete voi!

    1. Romolo, mi meraviglio di te, spiritoso come sei, reagisci così? Se ho esagerato un pò l’ho fatto per divertire. Altrimenti che gusto c’è? Però c’è del vero in quello che ho scritto, noi saremo anche il sesso forte ma è anche
      vero che voi siete buoni e cari all’inizio della relazione, poi… chi s’è visto s’è visto!
      Ma è ora che strapazzo un pò anche le donne, ci sto pensando da tempo…

    1. Ma quale cattiveria! Si ride un pò, dai. Vedrai quando toccherà alle donne…
      Risentimento verso qualcuno? No, però obbiettivamente a volte c’è da pensare.

      1. Credo che alcune “cattiverie” sembrano tali se si ragiona da buonisti, ma in verità non sono altro che lo specchio della realtà 😉

        Ed io leggendo il tuo testo in maniera “leggera” mi sono fatto due ghignate sotto i baffi

        1. Non mi piace il termine “buonista” , sa di ipocrita lontano un miglio. Nessuno di noi è perfetto. La realtà è questa, secondo me: l’amore è una bellissima invenzione terribilmente miope che ha perso gli occhiali, perciò vede tutto sfocato con attorno un alone, un’aureola dorata. Poi ritrova gli occhiali e allora ci vede più chiaro…

  2. Insomma … I fessi siamo noi !! In fondo é anche vero questo. Madre natura insegna. Sono i maschi che mettono in pista colori, mosse e poi zuffe e lotte, ma sono le femmine che scelgono. In maniera del tutto irrazionale secondo noi (Gli sconfitti). Assolutamente con ragione secondo i supposti vincitori.
    Salvo poi far di tutto per farci scaricare in una maniera o nell’altra. Come la giri, in guerra come in amore c’è che vince e c’é chi perde realmente.
    Solo che in cuor proprio nessuno ha voglia di ammetterlo.

    1. Sbagli Cape, le donne scelgono in modo razionalissimo, da sempre, il maschio forte, garanzia di una prole sana…il secondo arrivato, meno forte ma più saggio che risparmia le forze per i sollazzi amorosi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...