È ora di andare al lavoro …

… e chi non c’è l’ha? È inutile che si disperi,  tanto non serve a nulla! Lo volete capire che il posto fisso non esiste più? E allora che facciamo? Allora  cominciate a correre, dove? Tutti sotto la finestra di Renzi! Perché oggi più che mai siamo in una jungla è nella jungla…

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

17 pensieri riguardo “È ora di andare al lavoro …

      1. ma dai, ti stavo prendendo in giro ….ho un posto intitolato “leone, gazzella o armadillo” in cui faccio riferimento allo sketch dei tre. Nessun diritto d’autore ….però se mi prepari un piatto di tagliatelle al ragù….

        1. Ah ah ah … buongustaio! Ci credi se ti dico che oggi ho preparato gli ossibuchi col risotto alla milanese? Fatto col midollo come da copione.

            1. In casa nostra il brodo lo si fa con manzo, gallina o cappone. Se alludi ai dadi abbiamo solo quelli dei bulloni. Parlare di brodo di dado a una bolognese. .. tzè!

            2. Sì aggiungono altri pezzi di carne ma la testina e la lingua vanno cotte a parte. Vado matta per la lingua con la salsa verde.

            3. Bisognerebbe cucinare a parte perché tende ad infittire il brodo. Ma se la si pulisce bene e se è di vitello la si può cuocere insieme al resto. Poi ci vuole la testa e altro. Sai cos’ è? Oggi più nessuno o quasi fa il gran bollito tradizionale per questioni di tempo, economiche e di dieta. Lo fanno certi ristoranti. Le massaie sono più contenute.

            4. Anche perché bisogna dire che il procedimento è diverso a secondo dell’ uso. Se devi ottenere un buon brodo la carne va messa all’inizio con l’acqua fredda così cede i suoi principi nutritivi all’acqua. In questo modo però alla fine sarà talmente sfruttata che sarà poco saporita da gustare. Se invece vuoi il buon bollito bisogna metterla quando bolle l’acqua, in questo modo la parte esterna si “blocca” impedendo al sapore e ai succhi di uscire e il bollito sarà appetitoso. In tutti due i casi deve bollire a lungo, almeno 3 ore. Tu capisci che per questioni di economia di solito si opta per la prima soluzione, il bollito poi non è così male con qualche salsina.

    1. È vero, si passa dalla maglietta al maglione. Secondo me fa parte anche questo dei tagli imposti da Renzi. si passa da Natale e Pasqua come se nulla fosse. Rivogliamo i nostri 365 giorni come da contratto!

    1. Ti ringrazio, ma stasera … stasera … c’è chi mi odia per gli amori di allora e chi mi cerca ancora … e non sa che stasera avrei bisogno più che altro di una preghiera … perché so … io lo so … di tanto amore morirò … di questo amore morirò …
      Ma che cazzo dico! Che c’entra Ivano Fossati! Questa sera avrei bisogno di una tazza di latte bollente corretto con la grappa. Sono tutta raffreddata .

  1. Nella giungla i predatori possono essere predati. Le gazzelle trovare prati più verdi e, alla fine, la giungla ricoprre tuttto e inizia una nuova stagione dove le iene come Renzi e i serpenti di cui si circonda non se li ricorderà nessuno. Oh yeah!
    Ossobuco con risotto alla milanese…mmmhmm. Vino?

    1. Ci vuole un vino corposo come il barbaresco, per esempio. Noi beviamo barbera o sangiovese. Cmq rosso robusto. Fosse per me verrei sempre e soltanto Amarone ma ci sono anche altri ottimi vini.

    2. Mi piace questa nuova giungla dove Renzi viene seppellito. Io sono più cattiva di te però, pertanto lo seppellirei in una discarica abusiva nella terra dei fuochi.
      Oh yeah!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...