EvvIvA l’AngUrIA !

Perché è bella tondeggiante, verde che sa di fresco e appena la apri ti mostra un cuore rosso vivo croccante dolcissimo (quando è dolce, a volte capita la fregatura).
anguria tette
Perché è buona, disseta e, come ho detto prima, se ci azzecchi, dolcissima!
anguriascolpita3
Perché si presta anche ad essere scolpita, se non ci credete guardate le foto.
anguriescolpite2
E per finire poteva mancare la canzoncina scema che inneggia all’anguria? No! E allora gustatevela tutta, magari con la faccia tuffata in una fetta di annguria.

E non sputate raffiche di semini neri sui passanti! Aspettate che faccia buio…

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

51 pensieri riguardo “EvvIvA l’AngUrIA !

        1. Però adesso stai pensando ai limoni! Ah! :mrgreen:
          Che mi dovrei pure scusare con Suzieq, per essere andata così fuori tema. Sono imperdonabile, parlare di limoni al cospetto della pateca.
          Suzieq, tesoro, mi farò perdonare! 😉

    1. Ah ah ah ah… troppo forte Vetro!
      @brum
      Tu qui ci entri perché ti diverti! Perché questo non è un blog serio, è un pò di tutto e un pò di niente. Non sai mai che cosa puoi trovarci. Meglio entrare col casco e guardare dove si mettono i piedi. Ecco diciamocelo il mio blog è come una stazione di servizio lungo l’autostrada. Ti fermi perché devi fare benzina, poi decidi di prendere un caffè, poi ci pensi su e ci passi un paio d’ore.
      Insomma il mio blog è fatto “cosi”, va beneeeeee?

  1. Suzieq
    Io stamattina ci do di pane burro e marmellata, una marmellata di pesche che fa invidia pure alla cioccolata!
    Brum
    Ne faccio una fettazza pure a te, bella spessa, con generoso quantitativo di marmellata, vedrai che ti torna l’appetito!

      1. Brava Suziegoo!
        Io preferisco comunque la marmellata.
        La cioccolata è per i periodi più bui!
        Ti piace il nuovo soprannome??!
        È un mix tra il tuo e mr magoo! 😉

      1. Allora ti preparo la soma, che poi era la merenda che dovevamo mangiare io e mia sorella da piccole. Si prende il sedere del pane, quello croccante e duro come un pezzo di torrone e si sfrega con l’aglio. Si accompagna il tutto con qualche acino d’uva bianca ben matura. Diciamo che è una merenda che si inizia ad apprezzare veramente solo dopo i vent’anni, ma questa è una sottigliezza.

        1. Ci siamo persi alla fine. Riprenditi l’ uva e dammi un po’ d’olio. Anzi no, me lo porto io…che e’ più buono.
          (si, ora sto cercando guai. Qui infuriera’ la polemica…)

          1. Da parte mia nessuna polemica. L’olio delle tue parti è veramente il più buono, figuriamoci quello che fai tu con le tue manine sante, oh Brumbino!

          2. Ahahah. Femminate. Nel senso di femmina che dice cazzate.
            P.s.: lo so, non e’ pari alla tua, ma di meglio non son riuscito a fare.

      1. Dovrei entrare nella tua zuccaccia stramba per capire come funziona e dopo forse saprei dirti qualcosa. Ma lasciamo perdere… sarebbe come calarsi nella fossa delle Marianne. Oltre una certa soglia di profondità … buio totale! Impossibile capirci qualcosa!

  2. Potrei darti la ricetta della “soma” delle mie campagne.
    Culetto o comunque crosta di pane, grande e raffermo, sfregata con uno spicchio d’aglio, passato velocemente nell’olio (Di quello buono) e un pizzico di sale. Bicchiere di vino rosso, un po leggero (Uvaggio anche annacquato va benissimo) poi un giro per filari a rapolare nell’uva e trovare i primi chicchi maturi. Dalle mie parti d’origine, la Barbera soprattutto. Ma se ti capitava una topia di luglienga, eliminate le vespe… Via da suta.

    1. Cito testualmente: uvaggio, rapolare nell’uva, topia di luglienga e aggiungo anche la beva che mi fa andare in brodo do giuggiole. E poi quel via da suta, l’apoteosi!
      Maestro, posso dirle che quando lei sciorina questi termini enologici io vado giù di testa? E non si perplima più di tanto. Etilicamente parlando io la trovo irresistibile….
      Tranquillizzi Artemisia, la sua, il mio era solo un pour parler.

            1. Inibire te??? Davvero riuscirei in questo? Allora vuol dire che l’allievo ha superato il maestro, io che inibiscono te…

      1. @ S 112 = Tutte queste buone parole, per aver ricordato una merenda rustica di tanti anni fa, mi commuovono e mi rallegrano, soprattutto ora che ne sento il bisogno, per i noti fatti..
        Che dire se non bon appetit !!

          1. @ S 11 = Adesso mi mancano tre denti davanti.
            Io la preghiera al Bimbo Gesù l’ho fatta e quindi prima o poi cresceranno e quando l’avranno fatto soma d’aij, fino ad avere un alito da drago.
            😛

            1. Sììììì !!! Vigliacchi pusillanimi codardi tremate! Capehorn il giustiziere di fuoco è in arrivo! Un pò di pazienza, qualche accorgimento tecnico da applicare e poi…FIRE!

            2. @ S 11 = Chiamatemi IRON’S JAWS.
              L’incubo dei grissini di tutto il mondo conosciuto e di altre 70 dimensioni parallele

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...