AppEndIce Al pOst


E basta anche al circo, stupida ed aberrante esibizione dove gli animali vengono obbligati ad eseguire azioni che non fanno parte della loro natura. Ovvio che poi si ribellino!
Nel video non si nota bene, ma spero che il domatore sia finito dilaniato tra atroci sofferenze!
Abbiamo finito? No che non ho finito! Basta anche con la corrida!
Questa l’ho vissuta in diretta, durante una vacanza in Spagna con gli amici. Siamo a Madrid, bisogna andare a vedere la Corrida! Io ne farei volentieri a meno e cerco di defilarmi ma mi viene risposto che non sono da compagnia. E così mi adatto, seppure a malincuore. Plaza de toros, a la cinco de la tarde però Garcia Lorca non c’entra. In prima fila, praticamente tra noi e l’arena c’è solo un camminatoio largo tre metri. Entrano due alguaciles, poi i toreri seguiti dai picadores a cavallo, tre banderilleros e gli inservienti che ritireranno il toro morto. Ora dovete sapere che la corrida fatta a regola d’arte è composta di tre parti. Ora non vi sto a descrivere tutta la trafila, vi dico solo che per fare alla svelta e per accontentare i turisti si saltano le prime due parti e si passa alla terza direttamente, così se ne fanno di più e ci sono più turisti e ovviamente si guadagna di più. Inoltre, per sveltire la faccenda, si seda il toro in modo che opponga poca resistenza. Insomma possiamo parlare di un incontro truccato. Ma veniamo alla “mia” corrida. Finalmente entra il toro, una montagna di carne e muscoli. Si mette a trotterellare tranquillamente su e giù, si vede benissimo che non ha nessuna voglia di toreare, ma quel branco di deficienti non gli dà tregua e comincia a stuzzicarlo. Ma lui proprio non ne vuole sapere e cerca di sfuggire alle provocazioni. Trotterella ancora un po’ poi stramazza al suolo proprio davanti ai miei piedi. Si capisce benissimo che hanno esagerato coi sedativi. La folla inferocita urla e fischia. Arriva un banderillero deficiente e comincia a pungolarlo con una banderilla. Mi alzo in piedi furiosa, avevo notato vicino a me un secchio di metallo pieno a metà d’acqua, non so a che cosa serva. Ed ecco che il torero, stretto nel suo sfarzoso costume, estrae lo stocco e si avvicina alla bestia, che praticamente ronfa beato, e fa per infilzarglielo sul groppone. E’ troppo! Afferro il secchio e lo tiro sulla testa del torero urlando “va enculado!”. Tutt’attorno un chiasso assordante, la folla che applaude… un gruppetto di turisti americani che urlano “good good!”. Confusione totale, arriva naturalmente la Policia, i miei amici sono un po’ incazzati con me…

Com’è andata a finire? Per fortuna il torero se la cavò con un graffietto. Gli fu chiesto se voleva sporgere denuncia ma rispose di no perché ero “muy linda”.
Non so purtroppo che fine abbia fatto quel toro, ma quel secchio lo tirerei ancora.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

28 pensieri riguardo “AppEndIce Al pOst

  1. sì, concordo.. davvero il circo con gli animali è tristissimo. preferisco di gran lunga le cirque du soleil oppure le esibizioni dei momix che circo non sono…

    1. Approvo in pieno. Il circo con gli animali è la cosa più triste e deplorevole che l’uomo abbia mai inventato.
      Persino da bambina non volevo mai andarci perché io volevo giocare con gli animali e non stare seduta a guardarli e basta. Mi mettevano tristezza. E poi i clown mi fanno paura.

      1. Guarda hai toccato il tasto clown. Mi hanno sempre dato una sensazione di imbarazzo, ero imbarazzata a ridere delle loro scemenze che non mi piacevano. Mi mettono a disagio. E pensare che alcuni di loro sono attori mancati.

        1. Infatti, per essere bravi lo sono, però non mi dicono niente. Probabilmente sono io che non capisco la loro comicità, ma mi irritano proprio.

      2. E meno male! Voglio dire, meno male che non sono l’unica a dirlo. L’anno scorso nella scuola di uno dei miei figli organizzarono un’uscita per andare al circo °°°°°. Seppure a malincuore lo lasciai andare. Premetto che i miei figli non hanno mai manifestato il desiderio di andare al circo, se avessero voluto andarci glieli avrei portati. Quando andai a prenderlo la maestra mi disse che era rimasto serio tutto il tempo e che quando erano entrati i pagliacci era rimasto in silenzio con la faccia triste e compunta. Alla fine dello spettacolo i clown avevano offerto delle caramelle ai bambini ma lui aveva rifiutato. “Suo figlio ha dei grossi problemi, se fossi in lei lo farei vedere. Tutti i bambini si divertono al circo, il suo no.” L’avrei strozzata! Mi limitai a dirle che era lei ad avere problemi, Non mio figlio, che andasse lei ad una visita. Le dissi che trovavo il circo uno spettacolo triste e deprimente, gli animali costretti a fare cose che non sono usuali per loro (ed io purtroppo so come fanno ad obbligarli a farle)mi fanno una pena infinita, i giocolieri mi annoiano e basta, gli acrobati mi indispongono, non riesco a capire perché un essere umano debba esporsi e rischiare la vita compiendo azioni assurde finalizzate a se stesse. I clown mi fanno paura, ne ho sempre avuto paura fin da piccola. Inoltre trovo i loro lazzi e la loro comicità stucchevole e irritante. Sicuramente avrà pensato che nemmeno io ero normale.

        1. …e portala un po qua sta maestrina che la festa gliela facciamo noi. Cogliona. Scusa il francesismo, ma è una gran cogliona. Mi capitò una cosa del genere in prima elementare, ero una bambina irrequieta e la maestra convocò mia madre per farglielo sapere. Le disse che avrei dovuto andare da uno psichiatra per prendere dei farmaci per farmi stare più tranquilla. Mia madre la rivoltò, e disse che gli psicofarmaci se li doveva prendere lei. A volte, che dovrebbe insegnare è veramente un grandissimo coglione.

          1. Massì, andassero tutti a Scoreggiare in un campo pieno di borotalco!
            Sto spulciando su YouTube, le più belle canzoni anni 60/70/80/90 . Mi sa che dopo posto qualcosa….

      1. Brumbrese forever. Chiaro ed intuitivo.
        Solo un dubbio: se sto’ post dovesse beccarsi un virus e stare male…sarebbe appendicite?

          1. Un altro dubbio. Hai scritto che lo rifaresti. A chi credi di darla a bere? Non ci credo. Tu pensi davvero che in tutte le corride ci sia sempre un secchio d’acqua a portata di chiunque?

            1. A parte il fatto che sarà MOLTO difficile che io rimetta piede in un’arena, nel caso (molto remoto) dovesse succedere, me lo porto da casa.

  2. Argomento clown.
    Quelli del circo : a parte il trucco e il parrucco che sono fatti loro, non mi piace che facciano ridere sulle situazioni tragiche della vita perchè ai tempi in cui andavo al circo con mio padre, proprio su queste insistevano (sdrammatizzando forse), Non mi piace nemmeno paperissima dove si dovrebbe ridere sulle cadute, sui tonfi… sul male altrui insomma.

    Quelli che vanno al Meyer Ospedale pediatrico : sarà che ne conosco personalmente uno. Paolo nella vita e nel lavoro. Pasticca in “arte” , Supposta il suo pupazzo, qualche volta è accompagnato da Flebo suo figlio, adulto, che da bambino è stato malato di leucemia. Cosa fa ? cerca di distrarre i piccoletti, cantando e ballando, fa lo scemotto, i versacci, i sorrisoni ai bambini, a volte, sempre, presta loro il nasone rosso. Interagisce nei giochi… quando lo vedono arrivare pedalando sul triciclo da bambino..:D le risate di tutti, e quando fa il trenino con i bimbi in sedia a rotelle, le corse nei corridoi dell’ospedale i KUKKù con i piccoli allettati.. sì, io amo il clown Pasticca per tutte le risate che riesce a strappare e il tempo un po’ più lieto che dona nel reparto Oncologia. Per non parlare quando li accompagna in ambulanza….

    1. Ho lavorato presso l’Ospedale pediatrico Gozzadini di Bologna e capisco che cosa vuoi dire. Apprezzavo il lavoro di questi ragazzi, credimi, è certamente tutto un altro discorso. Ma non tutti i bambini ridono…. Paperissima è da bandire e gli autori del programma andrebbero lobotomizzati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...