Ci siamo! E’ iniziato il conto alla rovescia – 2

Andiamo avanti dunque. Siamo già oltre il pelo, siamo arrivati al sodo o almeno dovrebbe esserlo dopo le carezze, i baci, i titillamenti.  Ma purtroppo a volte succede che dopo tanto darsi da fare il flip faccia flop… che fare? Niente paura, dobbiamo perdere peso o no? E allora diamoci da fare, care amiche, perché tanto lo sappiamo che tocca a noi donne il compito di raddrizzare i penduli. Avete afferrato il concetto? No? E darevi una mossa, afferratelo, sennò come facciamo ad andare avanti? Quante calorie si bruciano per avere un’erezione? Un uomo normale in buona salute brucia 2 kal.  Un uomo di 46 anni che vive ancora con la madre brucia 120 kal, specialmente se la madre sta di sotto nel taxi ad aspettare e gli telefona continuamente per dirgli di sbrigarsi Ma se siete voi a dover accendere il motore butterete giù 549 kal, non tanto per  metterlo sull’attenti quanto per farcelo rimanere. Passiamo al profilattico: con erezione nemmeno una kal, senza erezione se ne vanno 300 kal. Vedete un po’ voi che cosa vi conviene fare.
Passiamo alle posizioni. E qui il discorso si allarga, ciascuno ha le sue preferite, alcuni/e purtroppo ne hanno una sola rendendo il tutto piuttosto monotono. E si sa che le cose monotone stimolano poco. Sperimentare costantemente nuove posizioni vi permette di mantenere in esercizio il corpo e di salvare dalla monotonia la vostra vita sessuale. Per fortuna il numero delle posizioni è praticamente infinito, specialmente se usate uno sgabellino. La Reale Accademia del Tibet ne indica 860, anche se va detto che di queste, 804 sono perfettamente inutili poiché richiedono una concentrazione che a noi comuni mortali non avezzi a certe discipline non riesce di raggiungere. Il Libro delle Delizie turche ne elenca 525 e l’ONU ne sancisce ufficialmente 203. Per cui avete di che sbizzarrirvi e non scoraggiatevi se all’inizio avete delle difficoltà. Col tempo migliorerete. Ovviamente ci sono posizioni in cui si brucia di più. Sta a voi scegliere le varie combinazioni.
Senza trascurare il posto dove lo si fa, non mi direte che lo fate solo a letto, se lo fate per esempio su di uno sgabello da bar brucerete 20 kal in più, in piedi in una cabina telefonica 14 kal, sdraiati 274 più 300. Perché più 300? Dove la trovate più una cabina telefonica di questi tempi? Dovete farne di strada….
Ora avete fatto tutti i vostri conti, sapete quanti kg. dovete perdere, a quante kal corrispondono e potete partire col vostro programma.
Un’ultima cosa, per le signore che per un puro caso decidono di approfittare dell’idraulico che è venuto a riparare un tubo, e mentre stanno approfittando arriva improvvisamente a casa il marito, sappiate che potete perdere la bellezza di 700 kal, voi e l’idraulico. Come? Lui rivestendosi, raccattando la borsa degli attrezzi e saltando direttamente dalla finestra (anche se siete all’undicesimo piano) nello spazio di un nanosecondo. Voi cercando di sfuggire a vostro marito che vi insegue con una mazza da baseball.
Per abbellire bisogna pur soffrire un po’…

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

27 pensieri riguardo “Ci siamo! E’ iniziato il conto alla rovescia – 2

  1. A dottò, col fai-da-te brucio lo stesso?
    No perché non mi pare giusto che le tabelle valgano solo per il sesso di coppia.
    Conta pure che con l’invidia e la frustrazione qualcosa dovrei già bruciare di mio.
    O no?

    1. Per bruciare bruci ma di meno perché devi lavorare solo per te. Invece vuoi mettere in due? Devi trovare un partner, convincerlo. Supponiamo che non sia consenziente … ti tocca menarlo e poi trascinarlo sul luogo del delitto. Sai quante Kal smaltisci? Poi siccome sappiamo come sono gli uomini, ti tocca spogliarlo, attizzarlo, spostarlo, lavorarlo, poi lavarlo, rivestirlo e magari prepararli anche una zuppetta. Vuoi mettere?

  2. Mhh, già da svegli tendono a non essere consenzienti.
    Figurati mai se dovesse svegliarsi a metà del lavoro.
    L’ipotetico tizio sdraiabile, intendo.
    Cazzo, sono depressa.
    😦

      1. Io capisco i maschi quanto un carciofo capisce la metafisica.
        Comunque, resto sempre piuttosto pragmatica e di “vaffanculo” facile.
        Che alle volte si è rivelato comodo.

        1. Guarda, io non mi stanco mai di ripeterlo, ormai l’ho detto a tutti: secondo me l’uomo ha solo due momenti buoni nella sua vita, quando lo porti al talamo e quando lo porti al tumulo.

            1. parlarne male??? Non ne sto parlando male, Sto solo riportando fatti che sono evidenti. Quando comincerò veramente a parlarne male te ne accorgerai.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...