In diretta dal Teatrino “Italia”


Vi presentiamo l’ennesima farsa, e non sarà l’ultima, visto che siamo a teatro, che vede come protagonista il nostro amatissimo Silvio, il quale finalmente, dopo numerose vicissitudini, rinvii, annullamenti, controannullamenti, proposte, risposte, non so se vengo in aula a deporre, ci vengo ma mi avvalgo della facoltà di non rispondere, io ci volevo venire ma Ghedini mi ha detto di no, è stato condannato per le sue colpe. Ho letto bene? Sì questa è la volta buona.
Leggo testualmente:
” Il tribunale di Sorveglianza di Milano ha concesso al leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, 77 anni, la pena alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali per un anno. L’ex premier, che deve scontare la condanna per il processo Mediaset, al netto del condono lavorerà almeno una volta alla settimana, per 4 ore consecutive, in un centro per anziani a Cesano Boscone (Milano) della Fondazione Sacra Famiglia.”
Berlusconi condannato? E la condanna? lavorerà in un Centro per anziani??? Ecco, questa è la prova lampante che la legge non è uguale per tutti. Infatti con tutto quello che ha combinato Silvio, il galantuomo è stato condannato a ben 4 ORE CONSECUTIVE UNA VOLTA ALLA SETTIMANA in un centro per anziani. Non solo!
Possibile uno sconto di 45 giorni. Proprio così
“Silvio Berlusconi svolgerà l’attività di volontariato con impegno di una volta a settimana e per un tempo non inferiore a 4 ore consecutive. L’ex premier sconterà così la pena residua di un anno che potrebbero diventare dieci mesi e mezzo, se dopo sei mesi, Berlusconi otterrà lo sconto di pena previsto di 45 giorni. Non dovrà uscire dalla Lombardia però potra’andare a Roma una volta alla settimana. Qualcuno mi spiega ome fa una persona che non deve uscire da un posto ad andare in un altro posto? Manda a Roma un suo ologramma come faceva la principessa Leyla Organa in Guerre Stellari? Oppure usa il raggio trasportatore di Star Trek?
Comunque parlavo del rapporto reato-pena. Berlusconi se la cava alla grande, ma mi dite che cosa hanno fatto quei poveri vecchietti per meritare un castigo simile? Immaginate dunque questi anziani, alcuni dei quali disabili che si stanno chiedendo:” Signore perché proprio a noi? Che abbiamo fatto di male? Non bastavano le nostre infermità? Non bastava vivere in questa specie di limbodimenticati da tutti quelli che noi definiamo i nostri cari che di caro non hanno proprio niente. Eravamo già puniti duramente, non bastava? “Dunque non vi sembra una pena esagerata ?
Ma torniamo a Silvio. Ce lo vedete a cambiare pannoloni e a portare le padelle e i pappagalli? Io non riesco ad immaginarlo…
Nemmeno su Topolino si leggono storie simili….

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

5 pensieri riguardo “In diretta dal Teatrino “Italia”

  1. Una vera punizione, per lui, sarebbe caso mai un centro anziani in una zona “rossa”, di quelle dove battaglieri vecchietti ti apostrofano rudemente se ignori Marx, Lenin e affini. Altro che Cesano Boscone…

    1. Dici? Mah…. secondo me è come la plastica, indistruttibile, altamente inquinante, tossico e nocivo!
      Ha una pellaccia così dura che nemmeno un missile la scalfisce.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...