Per grazia ricevuta

Quando Berlusconi era Presidente del Consiglio circolava questa barzelletta…

Due esponenti del PD passano davanti alla sede del PDL. Il palazzo ha la facciata completamente annerita ed un filo di fumo esce da una finestra. Uno dei due osserva esterefatto e chiede all’altro:

“ma che cosa è successo?”

“come, non lo sai? Ieri sera è scoppiato un incendio gigantesco all’interno del palazzo.  Per fortuna non c’era nessuno, c’era solo il Presidente del Consiglio …

L’ altro spalanca gli occhi ed esclama:

“Il Presidente … oh mio Dio! Non mi dire che è morto arso vivo dalle fiamme! Povero Silvio, che fine orrenda!”

“no, risponde l’altro, ha avuto la prontezza di spirito di gettarsi dalla finestra e…”

“Non mi dire! Si è sfracellato al suolo! Mi si chiude lo stomaco al solo pensarci.!

“Ma nooo … Sotto per fortuna c’erano ancora i pompieri col telo aperto. Lui  c’è finito sopra e non si è fatto nulla !”

“Ah meno male!, Mi sarebbe dispiaciuto…

L’altro continua:

“però dal telo è rimbalzato verso l’alto, andando a finire  contro i tralicci dell’alta tensione”.

“ma non me le devi dire queste cose! Lo sa che sono sensibile!  E poi ci sto male… Se penso al poveretto morto fulminato…”

“Non è morto affatto perché c’è stato un blackoout e la corrente se n’è andata”…

“dunque non è morto arrostito”

“Macchè, figurati che dopo…” e l’altro prosegue elencando una sfilza di morti che mente umana mai potrebbe concepire per efferatezza e assurdità. Morti dalle quali Silvio si salva sempre. Al che l’uomo esasperato chiede con un filo di voce:

“Ma come è finita poi?”

“Beh, a questo punto siamo stati costretti ad abbatterlo”

Questa è solo una barzelletta, ma la dice lunga sulla capacità del soggetto di cavarsela sempre è comunque; niente lo ferma, nemmeno i magistrati, non conosce ostacoli, nessuno sa dirgli di no e se anche glielo dice lui fa finta di non sentirlo. E’ coriaceo, sulla sua pellaccia dura sono passate tempeste, tifoni, tsunami, terremoti giudiziari che avrebbero fiaccato chiunque, ma non lui. E’ inaffondabile, se fosse stato al posto della Costa Concordia avrebbe affondato l’isola del Giglio piuttosto che affondare lui. Ultimamente però sembrava che il vento fosse cambiato, la dea Fortuna si era distratta un po’, lo snobbava, faceva la capricciosa. E infatti al pover’uomo andavano tutte storte. Quei magistrati che si accanivano contro di lui! Che cialtroni! E così era stato messo fuori discussione senza tanti complimenti. Non c’era verso, aveva chiesto persino la grazia ma Napolitano irremovibile, con viva e vibrante soddisfazione, aveva detto “NIET”! Il pover’uomo si era visto costretto ad andarsene col cuore gonfio di pena. Possibile che non ci fosse più nessuna possibilità per lui? Ma non bisogna mai disperare! L’uomo è forte e sa che è solo questione di tempo. Ed infatti il vento gira e la Fortuna si ricorda di lui e decide di tornare al suo fianco. Solo che la fortuna questa volta ha le sembianze e la faccia paffuta di Matteo Renzi, che scalpita per riuscire finalmente a conquistare un posto al sole. I due si incontrano ed è amore a prima vista! renziber3Silvio ha a portata di mano lo strumento per risorgere e occupare di nuovo il posto di spicco che gli spetta di diritto. Per grazia ricevuta non da Napolitano, ma da Matteo Renzi, Silvio, che era uscito dalla porta, rientra dalla finestra… per grazia ricevuta! E state pur sicuri che non ce lo toglieremo più dai piedi.

Insomma, come nella barzelletta, se ce ne vogliamo liberare saremo costretti ad abbatterlo….

p.s. Il video ha un doppio significato, infatti i graziati sono due, Matteo Renzi è il fanciullo che è stato sorretto nel suo cammino verso la carica di Segretario dal Santo protettore Silvio, a sua volta miracolato da Renzi che si è prodigato per sdoganarlo, facendolo rientrare con tutti i crismi nell’Empireo, dove tutti piangevano la sua assenza.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

17 pensieri riguardo “Per grazia ricevuta

    1. Cip, dolcissima Cip, sappi che per Silvio l’età è un particolare trascurabile. Quello ci seppellisce tutti. E il tuo Ronzie mi piace sempre meno …

  1. Mah ….neppure l’Unità giudica negativamente la proposta nel complesso, né il metodo utilizzato per raggiungerla. A voler fare sempre e ad ogni costo i “duri e puri” non si va da nessuna parte, non viviamo in un mondo perfetto e trovo anche corretto coinvolgere la più ampia platea possibile; che poi il principale partito di opposizione sia ancora sotto la patria potestà di un erotomane espulso dal Parlamento per condanna, purtroppo non lo possiamo cambiare …..credo che se Renzi avesse potuto scegliere l’interlocutore non avrebbe parlato con il Berlusca, ma tant’è

    1. Ma non esiste! Non se ne parla proprio! Ma dico io, ci siamo dannati per cacciarlo via e adesso quello lo ricicla? Caliamo le braghe allora! E già che ci sono mi metto pure a 90° così la sottomissione sarà completa! Mi dispiace, non ci siamo. Così il Trombolo, ottavo nano di Biancaneve, potrà con tutto il diritto riderci in faccia…
      Ma siamo al cinema?

    2. Se Fonzie avesse potuto scegliere??? Ma Silvio aveva già scelto per lui! Se lo è coltivato piano piano come un prezioso fiore di Serra. Ma non vedi che è un clone di Silvio?

      1. Io vedo un’altra cosa, cioè che sia necessario arrivare ad una legge elettorale che non costringa ancora a fare un governo di “larghe intese” in cui sia necessario includere un Alfano o un Berlusconi. Tra averlo nuovamente sui banchi del palazzo ed averlo visto andare a Canossa preferisco la seconda.
        Certo, ciascuno la può interpretare diversamente, vedremo alla fine chi di noi ha ragione

  2. Come sai, il tizio in questione non mi è particolarmente simpatico… però cerco di essere obiettivo. Dire che Renzi l’abbia riportato in gioco solo con un incontro per verificare se ci fosse una linea comune, è una str…anezza. Dire o sottintendere che se la sia cavata a buon mercato… pure. Capisco che la sinistra abbia bisogno di una controparte a cui dare delle colpe… ma il vero nemico della sinistra è la sinistra stessa. Basti vedere in cosa sono consistite le riforme (sulla scia di Monti): un aumento dell’iva, dei carburanti e delle tasse, specie sulla casa. A farle così, era capace anche mia nonna (pace all’anima sua). E se ci fosse un centro-destra appena passabile, la sinistra sarebbe davvero in difficoltà.

    1. Pensavo fosse chiaro ma si vede che non mi sono spiegata bene:
      la mia protesta è tutta rivolta alla sinistra, al PD, non ne ha infilata una giusta da troppo tempo in qua. E’ chiaro che Berlusconi ha potuta giostrarsela come ha voluto perché ha trovato una squadra sbrindellata che fa acqua da tutte le parti. Perché pensi che Grillo abbia avuto tanti consensi? Quanti del PD lo hanno votato per protesta? E quanti pensi che sempre per protesta abbandoneranno il PD dopo il gesto di Renzi? E Berlusconi conta su questo, magari non daranno il voto a lui, ma non lo daranno neppure al PD. Chiamalo scemo. Ed il primo sbaglio del PD è stato proprio questo, peccare di presunzione ritenendo Berlusconi fuori gioco.
      Poi che io detesti il personaggio per una mia antipatia personale è un altro discorso, ma bisogna dire che lui ha saputo fare bene il suo gioco, il PD invece no.

  3. silvietto, come una pallagonfiata, rimbalza da un posto all’altro e di chiodi a tre punte nel campo ce ne sono solo tre. Purtroppo è arrivato marenzi che con la ramazza e a “sua insaputa” e “senza accorgesene” ha spazzato … quasi tutto. Il protagonismo, la brama di arrivare ad ogni costo sono brutte malattie, difficili da debellare … per marenzi non c’è speranza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...