Brumbru, volevi la dedica?

Eccola, è perfetta per te…..

Mi sono innamorato di una stronza
Ci vuole una pazienza
Io però ne son rimasto senza
Era molto meglio pure una credenza
Un fritto di paranza…paranza…paranza
La paranza è una danza
Che ebbe origine sull’isola di Ponza
Dove senza concorrenza
Seppe imporsi a tutta la cittadinanza…

Uomini uomini c’è ancora una speranza
Prima che un gesto vi rovini l’esistenza
Prima che un giudice vi chiami per l’udienza
Vi suggerisco un cambio di residenza…

Così da Genova puoi scendere a Cosenza
Come da Brindisi salire su in Brianza
Uno di Cogne andrà a Taormina in prima istanza
Uno di Trapani? Forse in Provenza…

E se io latito latito
Mica faccio un illecito
Se non sai dove abito…

Siamo uomini liberi
Siamo uomini liberi
Stiamo comodi comodi
Sulle stuoie di vimini
Sulle spiagge di Rimini
Sull’atollo di Bimini
Latitiamo da anni
Con i soliti inganni—

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

42 pensieri riguardo “Brumbru, volevi la dedica?

  1. A parte il fatto che avevo detto di volerla fare, la dedica, semmai… posso solo dire che la paranza è una pietanza che fa venire il colesterolo e pure un pò la panza. Ma è buona assai.

    P.s.: sulla canzone in sè non mi pronuncio, devo correre in bagno.

        1. Permalossso!
          Ci ho pensato a lungo perché non ero sicura. Mi riferisco alla tua risposta “allora esco in jeans”. E’ per caso riferita ad “indenne”? Sarebbe indenne…in denim, cioè in jeans? Ma sei proprio complicato! E’ quello comunque?

            1. A parte il fatto che devo pensare a tante cose e quindi può anche sfuggirmi un particolare, spesso uso lo smart il quale mi manda le notifiche dei commenti alla rinfusa e quindi devo fare mente locale per riuscire a capire a chi sono diretti, questo non si capisce bene a chi è diretto.

    1. Non io. Non potrei mai innamorarmi di una stronza. Non e’ nel mio carattere. Non sarò sadico, ma nemmeno masochista. Io mi riconosco nella frittura di paranza…ahahah

            1. Avevo capito, ma non mi veniva una battuta spiritosa. Mica ce l’ ho sempre lì a portata di mano… La battuta, voglio dire.

        1. Ha le idee un po confuse, in effetti. Quando vede movimenti troppo bruschi o sente gridare, abbaia. Non necessariamente a chi aggredisce. A volte anche all’aggredito, porello.

          1. Enno’. Lo stressato sono io, che son costretto a portarla fuori prima dell’ alba, senno’ sbrana qualche cane.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...