Amara Mara

Bè, più che amara è proprio de coccio. L’ho vista ospite di Ballarò, tesa come una gazzella nella savana, mentre fiuta il pericolo, orecchie dritte, occhi spalancati, all’erta….i leoni sono lì pronti al balzo per ghermire la preda… No, non lei, che volete che ci trovi da mangiare un leone? Sto parlando del suo Signore e Padrone, Silvio santissimo e beatissimo addolorato (molto addolorato in queste ore). L’Amara Mara è lì pronta ad offrirsi al sacrificio al posto di Sua Conferenza (in video). Ed infatti ecco subito un calibro da 90, Maurizio Crozza che con alcune battute al vetriolo fa sì che la fanciulla strabuzzi ancora di più gli occhi minacciosi e cominci a dondolarsi nervosamente sulla poltrona. Ma è col Sindaco di Milano Pisapia che la donna riesce a dare il massimo della sua performance. Pisapia inizia a parlare con calma, o almeno ci prova perché Mara lo interrompe continuamente tanto che il povero Pisapia si ritira in buon ordine sorridendo divertito. Ma non può finire così, prepariamoci per il botto finale. Giova chiede a Pisapia di parlare delle tasse che ha aumentato e il Sindaco spiega che ha dovuto farlo per poter continuare a garantire i servizi ai cittadini, visto che togliendo l’IMU il piatto piangeva….La Mara lo guarda e si erge bellissima nel suo furore, sembra la Pulzella di Orleans, Pisapia intuisce che sta per dire qualcosa e si prepara a parare il colpo. La Mara apre la boccuccia e sibila:
“Ha ragione sig. Sindaco, ma intanto gli Italiani non pagano più l’IMU sulla prima casa.”
Pisapia soffoca a stento una risata, mentre il pubblico sghignazza spudoratamente. Brutta cretina, penso io. Dopo mezz’ora che il Sindaco ha spiegato il perché è stato costretto ad aumentare le tasse, tu te ne esci con l’IMU, cioè la causa dell’aumento?

Mara Amara Garfagna, ho il piacere di comunicarti che ti è stato assegnato un premio per la migliore interpretazione de “L’oca giuliva!”. Ti consegno dunque il Minkia Award* e ti dedico pure una canzone.

*il Minkia Award è di Tittidiruolo. Grazie Tittina!

CLAP…CLAP…CLAP…

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

29 pensieri riguardo “Amara Mara

  1. Ecco, ricollegandomi al post precedente ed al mio relativo commento, la Mara (con l’articolo, come si usa a Milano) ha sovente proprio quel l’espressione negli occhi strabuzzati come se all’improvviso fosse entrato qualcuno dall’ingresso posteriore 😛

  2. Fedi ha ragione. Ha proprio l’aria del: Omioddio cos’é stato!!.
    Non ho seguito Giova, quindi non azzardo ulteriori commenti, certo é che in simili trasmissioni c’é il rischio che ci si infili un po’ di tutto. Dall’IMU al prezzo del cicorione sui principali mercati ortofrutticoli d’Europa e su tutto ciò urlando a squarciagola.
    Più che corde occorrono gomene vocali.

    Comunque l’uomo di Pàvana é grande e credo che abbia età e spirito di farsi monumento di se stesso … tanto:

    Che cosa posso dirvi? Andate e fate, tanto ci sarà sempre, lo sapete,
    un musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli o un prete a sparare cazzate!

    ps: e poi dicono del genio italico … Titti … the best.

  3. Ahahah ragazzi, tra Suzie, Titti, Fedifrago e Cape mi avete fatto impazzire! Non avevo mai collegato l’esoftalmia della Mara con una retro-sorpresa!
    E L’avvelenata, un colpo di classe, che è rabbia vera (e che, per questo, non ho mai potuto sentire “live”) e buona espressione per un post divertente ma a-maro, esattamente.

    1. Adesso che mi ci fai pensare, potrebbe essere benissimo come dice Fedy, anche perché direi che si tratta del tipo diretto, però escluderei la presenza di un tumore. Se fosse stata indiretta avrebbe avuto le pupille spostate in fuori ma anche una verso destra e una verso sinistra, tipico della tiroide. Qui da noi si chiama anche ” un occhio che gioca a biliardo e uno che segna i punti “. Quindi escludendo tumori e tiroide, direi che Fedy ha ragione.

    2. Inoltre la forma diretta può essere provocata anche da qualche trauma e un’ entrata dal retro la si può a ragione considerare un fatto traumatico!

  4. Che poi, sulla retro avrei cose da domandare a questo consesso (quale parola migliore..) di uomini e donne intelligenti e attente. Ma siccome non vorrei rendere dirty questa zona con domande impertinenti, magari ti mando una mail. Ecco, non me la spostare nello spam, però, in caso 🙂

      1. No, niente… Ma mi sono sempre domandata, in percentuale, quanto la retro fosse un piatto forte, da mettere negli evergreen. Insomma, mi sono sempre chiesta quanti/e seguaci abbia, in realtà.

      1. La parte centrale è sempre la più morbida, si sa. Il vantaggio di queste è che sono a taglia unica. Se hai il piede grande, basta strofinarle.

  5. Ebbrava l’ Amara Mara, che manda messaggi per farsi testimonial di un sintomo così sconosciuto ai più e foriero d’interpretazioni fuorvianti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...