Indagine su di un cittadino al di sotto della cintura

Sì, avete letto bene, sto parlando proprio di Lui, oggetto del desiderio di noi donne (anche di uomini in certi casi) che dimora dentro i pantaloni in attesa di poter fare un po’ di attività sportiva. L’idea mi è venuta leggendo un post di Fedifrago, volevo rispondergli, ma la cosa sarebbe andata per le lunghe e così ho preferito scrivere un post di risposta.

Fedy, io sono scorretta a prescindere e devo dirti che Il tuo post mi ha stupito. Vorrei farti una domanda? Ma tu che donne frequenti? Delle valkyrie dalle lunghe gambe e dai fianchi opimi? Hanno forse la fossa delle Marianne al posto della vagina? Guarda che noi donne non siamo costruite tutte uguali e se ce n’è una parte dotata di una caverna, adatta ad ospitare il batacchio di tipi come Rocco Siffredi, la maggior parte possiede un garage normale, adatto ad un’utilitaria, per cui se ti ostini a voler entrare con un TIR e vai a sbattere contro il muro, non ti lamentare se la proprietaria del garage ti invita gentilmente ad uscire. E poi, altro luogo comune da sfatare, la stazza non sempre è sinonimo di abilità, anzi a volte è difficile da condurre in porto. Guarda la fine che ha fatto la Costa Concordia! E poi scusa, entri in galleria baldanzoso come un bersagliere e quando arrivi al cuore che fai, svolti a destra?
No, Fedy, voi uomini siete un pò fissati col mito del piffero esagerato, in parte la colpa è anche di noi donne che a volte gonfiamo la faccenda per fare colpo. Il sesso fatto bene vuole ben altro, atmosfera, complicità, voglia di mettersi in gioco, astuzia, coinvolgimento, stare bene insieme ecc…E a questo punto, quando la balestra è in tiro, basta un pisello anche formato famiglia ma pieno di buona volontà e desideroso di collaborare e a noi sembra una delle torri Petronas.
Dalle mie parti c’è un proverbio che dice:
“duro che duri, lungo che tocchi, grosso che sfreghi”
Deve adattarsi all’ospite, non demolire le pareti di casa.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

28 pensieri riguardo “Indagine su di un cittadino al di sotto della cintura

      1. alla concordia, si. Ma con la lettera minuscola. Intesa come empatia, seduzione. Temo che se andassi con una bella quanto vuoi…ma che non mi coinvolgesse mentalmente, nel mio caso non basterebbero i due anni, perché si raddrizzi.

  1. Intanto io non parlavo di Godzilla, ma di “qualcosa” sopra la media 😉 E non venirmi a parlare di amore e quant’altro, qua si parla di sesso (sarebbe anche meglio praticarlo, oltre che parlarne, ma tant’è)
    È ovvio e do per scontato che il possessore dell’arnese lo sappia anche usare, altrimenti meglio un sano vibratore dell’uomo fulmine, o di quello che si preoccupa solo di sé. Non so quindi dalle tue parti, ma dalle mie (in tempi passati, anche se non di molto) ho “conosciuto” molte donne sposate che cercavano un’alternativa “maggiore” al medio consorte. Ed aggiungo, sempre nell’ottima del politicamente scorretto, che hanno sempre gradito molto non solo la visita del garage, ma anche quella dello scantinato 😉

    Ovviamente sempre con grande umiltà, e con la massima ironia ……ahahahahah

    1. Come sei suscettibile! L’ho buttata sul grottesco, come sono solita fare del resto. E non parlavo di amore ma di affiatamento. Cioè, come ho già detto, non siamo tutte uguali, sia nella passera che nella testa. Così come ci sono quelle che vanno giù di testa davanti ad un palo telegrafico, ci sono quelle che ci pensano su. Sempre per parlar chiaro, io penso che tutto debba partire dal cervello, se il tipo mi ispira a livello mentale, mi scatta la molla e non m’importa se nelle mutande ha un modello standard, se non mi ispira può averci anche una sequoia ma a me non me ne può fregar di meno. E senza parlare d’amore.
      Perché vedi, miccette a parte, una donna non tradisce il partner solo perché ha una miccetta ed un altro le ha sventolato davanti il Pendolino, ci vuole altro. Conosco uomini che sono andati in crisi perché la compagna li tradisce e mi dicono:”eppure sono ben dotato e a letto me la cavo bene…”
      Comunque il mio è un post che va preso per quello che è, un’occasione per farsi due risate.

      1. Uff …mi pareva fosse chiaro dalla faccina e dalla chiusa che il mio commento avesse un intento ironico.
        Non ho mai inteso che il sesso sia solo ginnastica o sfregamento di pudenda, ma se avessi dovuto considerarne tutte le implicazioni avrei dovuto scrivere un trattato anziché un post. Il mio intento era quello di sbugiardare tutte le finte “Maria Goretti” che invece non vedono l’ora di attaccarsi ad un c….. E ti assicuro che ne ho conosciute molte 😛

      2. Avevo una fidanzata a Roma, che era solita spaccare il capello in quattro alla sedicesima (potenza). Per evitarlo ho spaccato io ……il telefono contro un muro 😉
        Quanto ai peli, nella zona deputata non ne ho ……infatti dico sovente che le mie compagne (generico, non pensare che ne abbia ora più d’una) non hanno peli sulla lingua 😛

  2. Ecco perché le donne sono misteriose.
    Parlano a nuora, perché suocera intenda.
    Dopo tutto questo sbattimento (più che mai in tema) il core business qual’é: facciamoci due risate … e ce le siamo fatte … io e Lui.
    Post da TOP TEN, assolutamente.

  3. Ah ….scordavo una cosa. Sovente l’uomo è come il pescatore (peraltro uomo anch’egli), e tende ad esagerare assai sulle misure del pesce (in ogni senso); quindi è facile che parli di squalo mentre trattasi di avannotto. Tanto per restare in tema (mio) di mistificazione 😉

  4. Oddio sto morendo dal ridere!!! Ma soprattutto: perché io, che sostengo da sempre queste teorie, non conoscevo questo detto??
    Ahahahahah! Meraviglia Suzie, pura meraviglia!

    1. Probabilmente non lo conoscevi per via dell’età. In realtà il motto citto da Suzie, pare abbia fatto la sua prima comparsa in un bordello sotto forma di cartello apposto in sala di attesa, prima della seconda Guerra.

    1. Sappia, sig.na Lillo, che questo blog è visitato sovente dal fantasma di Torquemada, quello della Santa Inquisizione. Egli viene, legge, valuta e pronuncia il suo insindacabile giudizio con parole cariche di disprezzo e biasimo. Sappia dunque che se resta qui lo fa a suo rischio e pericolo, poiché questo è un blog esecrabile e chi lo frequenta verrà additato per sempre al pubblico ludibrio.

        1. Parli sempre degli uccelli del post? Una volta ero in campagna da una mia amica. Le avevano regalato due oche, Erano bellissime, candide, soffici. Ad un certo momento una delle due mi ha puntato poi si è messa a soffiare come un mantice. Io non capivo perché ce l’avesse con me, però mi sono data alla fuga inseguita dall’oca che soffiava e starnazzava. Paura!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...