Saper invecchiare

Gente, non c’è scampo:
invecchiamo tutti, chi meglio, chi peggio, e tutti sappiamo che, iniziata la fase discendente, arrivati in fondo si chiude, è finita!
Una volta, racconta mia madre, si era vecchi già a 40/45 anni. Ed io a volte non riesco ad immaginare come potevano essere i miei nonni o anche mia madre e non posso fare a meno di confrontarmi con loro. Diventare vecchi per loro era inevitabile, una cosa che faceva parte del ciclo della vita. Si nasce e si muore, non siamo eterni, solo Dio lo è. E a me già questa idea che Dio sia eterno e noi no dava un po’ fastidio…chi era Lui? Il Padre Eterno? Bè…effettivamente. Però la gente invecchiava tranquillamente senza fare storie. Guardiamo adesso: Chi è che non fa qualche attività sportiva? Quasi tutti, si va dalle discipline vere e all’aerobica, i parchi e i giardini sono pieni di uomini e donne che camminano di buona lena, chi va in bici e chi va in piscina. Tutta gente in tuta che ha scoperto che l’attività sportiva aiuta e molto. Nessuno, arrivato alla fatidica soglia dei 40, ma che dico, 50 anni, tira i remi in barca e si rassegna al tempo che passa accettandone le offese. Perché dove non arriva lo sport, ci sono altri alleati per aiutarci ad restare giovani e in forma il più a lungo possibile, lo stile di vita, la cosmesi e la chirurgia estetica. E i risultati sono decisamente soddisfacenti. Così vediamo uomini che, non dimostrando l’età che veramente hanno, partono in quarta esibendo una gnocca esagerata che purtroppo li riporterà coi piedi per terra e li renderà consci dell’età che hanno. E vediamo anche signore over 70 che si ostinano a farsi fare dal parrucchiere improbabili caschetti rossi, ma un rosso così vivace e pacchiano da far pensare che siano passate nell’officina di un carrozziere. E il guaio è che si vestono anche come giovanotti e giovanotte che vanno in discoteca. Le vedi da dietro e pensi “Liceo” poi le vedi davanti e pensi “Museo”….
Ma è giusto così, che tutti possano illudersi di tenere lontana la vecchiaia e la morte il più possibile e intanto divertirsi ancora un po’, visto che il fisico e la salute lo permettono. Già, è quegli sfigati che invece la sfiga ha pensato bene di corredare di un bel po’ di malanni assortiti? Da noi c’è un cantante che cantava molto in dialetto, si chiama Andrea Mingardi. Cantava una canzone dedicata agli sfigati. Il protagonista ad un certo punto diceva che…..sono talmente sfigato che se mi cade il “pisello” in terra (evenienza più unica che rara), sicuramente mi rimbalza nel culo. Bene anche questi si tengono attaccati alla vita con le unghie e coi denti, a morire c’è sempre tempo. Il Paradiso può attendere.
Chi invecchia meglio? Le donne o gli uomini? Le donne curano molto l’aspetto esteriore, si truccano, hanno cura del loro corpo, ma anche della mente; frequentano corsi di pittura, di ballo, di cucina, di musica. Si trovano insieme per discutere di tutto esorcizzando così la paura della morte. Gli uomini sono più pigri ma sono preoccupati dalle forze che vengono a mancare; loro pensiero costante è questo: “riuscirò ancora a guidare l’auto cpme prima? Come saranno i miei riflessi? Riuscirò a trombare come prima?”
Perché per l’uomo è importante fare tutto come prima per dimostrare che lui è come prima. Mentre per una donna è più importante riuscire finalmente ad prendersi cura di se stessa, accettando i propri limiti.

Bene tutto questo prologo per spiegare un pò la situazione nella quale da un po’ di tempo mi vengo a trovare.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...