E Dio creò gli architetti….

ma ce n’era proprio bisogno? Si insomma, è ora di dare una ridimensionata a questi individui che pretendono di farti vivere  in case dove loro non abiterebbero mai!

Come sapete ho cambiato casa da poco e vorrei fare alcuni lavoretti. All’inizio avevo provato ad interessare mio marito ma lui per la casa non c’è proprio, a malapena fa i lavori d’idraulica. Vorrei vedere, è il suo lavoro. Mi ha detto di chiamare l’architetto e io l’ho chiamato. E” stata avversione a prima vista, pretendeva di farmi fare quello che voleva lui! Ancora un po’ e lo buttavo fuori a calci. Ma chi si crede di essere? Dice, sono un architetto! Stica…i!!!! Già, ma che cos’è un architettto? Guardando quà e là ho trovato queste definizioni su un sito  del quale però non ricordo il link

————————————-

SICCOME SONO UN ARCHITETTO… – Siccome sono un architetto, le mie idee sono migliori delle tue. – Siccome sono un architetto, ammesso che le tue idee siano buone, le mie sono sicuramente più creative. – Siccome sono un architetto, tu non capisci un cazzo di pittura, scultura, cinema, teatro… – Siccome sono un architetto, se vuoi sapere se la tua casa crollerà devi rivolgerti a me. – Siccome sono un architetto, lo so benissimo se la tua casa crollerà o no, ma mi rivolgo comunque ad un ingegnere. Non son mica

deficiente! – Siccome sono un architetto, il Guggenheim di New York lo sapevo progettare anch’io, “Lui” è solo arrivato prima! – Siccome sono un architetto, progettare il Guggenheim di Bilbao è un gioco da ragazzi, farlo è solo questione di culo! – Siccome sono un architetto: “cosa studi?” – “Architettura a Firenze” – “Daaai, bellissimo!” …ma poi non me la da’. – Siccome sono un architetto: “cosa studi?” – “Architettura” – “Ah, ma allora sei un creativo!” …Dio, quanto li odio! – Siccome sono un architetto, all’università ne ho combinate di tutti i colori. – Siccome sono un architetto, la mia colf è un geometra. – Siccome sono un architetto, i geometri sono i migliori amici dell’uomo. – Siccome sono un architetto e tu ingegnere, sono più simpatico di te. – Siccome sono un architetto, cogli ingegneri si parla solo a numeri e grafici… possibilmente in bianco e nero. – Siccome sono un architetto, per gli ingegneri il cemento armato è pane quotidiano. Si, ma ci manca la Nutella! – Siccome sono un architetto, non sono razzista. Sono loro che sono ingegneri! – Siccome sono un architetto, conosco almeno due lingue e 15 dialetti:quelli degli operai che vedo in cantiere. – Siccome sono un architetto, lavoro anche 10 giorni di fila 24 ore su 24,ma poi ho diritto a 37 ore di sonno continuato e un mese e

mezzo di vacanza. – Siccome sono un architetto, quando ne incontro un altro parlo solo di architettura fino a quando fa buio, sono tutti andati via, ho

una sete boia e mi scappa la pipì. – Siccome sono un architetto, parlo di architettura anche da solo, mi rispondo, mi polemizzo e mi do del postmoderno senza più

rivolgermi la parola per una settimana. Ma poi mi riappacifico quando mi leggo un articolo di Bruno Zevi. – Siccome sono un architetto, sono abbonato a Domus, l’Arca, Lotus e Casabella, mentre tu a Brava Casa: si vede che non sei un

architetto! – Siccome sono un architetto, leggere “El Croquis” fa molto figo. – Siccome sono un architetto, sono di sinistra. Se poi ho la sfiga d’esser di destra, mi faccio chiamare in un altro modo. – Siccome sono un architetto, temo che i miei figli saranno architetti. – Siccome sono un architetto, spero che i miei figli saranno architetti così risparmio sui disegnatori in studio – Siccome sono un architetto, godo a sfruttare gli studentelli con la scusa degli stages. – Siccome sono un architetto, ogni cosa che non ho progettato io ha qualcosa che non va. – Siccome sono un architetto, alla prossima mostra su Kandinsky DEVI andarci con me! – Siccome sono un architetto, Minicad, Autocad, Supercad… ma volendo so anche disegnare a mano! – Siccome sono un architetto la mia casa e’ piu’ bella della tua. – Siccome sono un architetto quando sbaglio un muro ci pianto davanti dei rampicanti. – Siccome sono un architetto so fare le radici quadrate. – Siccome sono un architetto mi fanno cagare i geometri. – Siccome sono un architetto mi arredo anche la tenda in campeggio. – Siccome sono un architetto al posto del cavallo dei pantaloni ho una volta a botte. – Siccome sono un architetto mi vesto come un travestito anni ’70. – Siccome sono un architetto non disegno strade ma “curo l’arredo urbano”. – Siccome sono un architetto non mangio come un maiale (come effettivamente faccio), ma sto facendo uno spuntino. – Siccome sono un architetto, il cliente ha sempre ragione quando non vuol fare l’architetto. – Siccome sono un architetto, le donne mi chiedono sempre consigli sul colore delle scarpe da mettere. Mai su quello della lingerie! – Siccome sono un architetto, le donne mi si squagliano ai piedi quando scarabocchio qualcosa su un kleenex. – Siccome sono un architetto, passo tutto il giorno a scarabocchiare qualcosa sui kleenex. – Siccome sono un architetto, anticipo sempre i tempi….ecc….

 

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

23 pensieri riguardo “E Dio creò gli architetti….

  1. Mio fratello è un mero muratore, artigiano edile o come cazzo si chiama… sucate( errore freudiano ce lo lascio) scusate il francese.
    Ha due diplomi: maestro e ottico, ma fa il muratore di lavoro e il fotografo libero professionista per hobby.
    il suo rapporto con gli architetti: li odia, mancano totalmente di senso pratico, quindi per dispetto gli lascia i messaggi scritti in LATINO, li scrive sul muro, oppure in pezzi di carta gualciti scrivendo con il matitone da muratore, gli da la mano impastata di gesso o sporca di mattone…
    Lui ha una cura per gli architetti: murare, spalare, spaccare fare le tracce nel muro, respirare polvere, misurare…..
    basta ho scritto troppo poi nessuno legge.

      1. @Titti: premesso che (parlando in generale, per ogni tipo di lavoro d’equipe) ascoltare anche non solo il “mastro”, ma anche il garzone di fatica… è indice di intelligenza (può avere una buona idea anche una persona del tutto descolarizzata… perchè no?) e comunque di liberalità e d’educazione… (e questo dipende essenzialmente da come sei… ) , a tuo fratello è andata bene e può fare lo spiritoso perchè ha beccato un pivellino timidino ed ignorante (se beccava un architetto proveniente dal liceo scientifico o classico gli faceva un baffo…) . No, perchè se è vero che è giusto ascoltare tutti e che tutti possono avere buoni consigli da dare, è pur vero che quando uno è esperto nel suo lavoro le cose le sa già, in massima parte. E comunque in quel genere di lavori ci vuole qualcuno che coordini tutti e che si assuma la responsabilità delle scelte finali, a cui poi bisogna dare corso, sennò è un casino… non credi?
        Parlo in generale, non di tuo fratello, di cui non conosco il caso. Magari il tizio è uno sborone ignorante, ed allora tuo fratello fa bene a prenderlo in giro…

      2. Certo che no, io sono costruttore di nani da giardino, lo sanno tutti. Il buon Horn lo può confermare. A proposito, vorrei pubblicizzare la mia ultima creazione che non può mancare in ogni giardino che si rispetti: Chiappalo.

  2. Ih, ih! 😀 Da buon ingegnere mi sono divertito molto a leggerti. La diatriba tra ingegneri e architetti data dalla notte dei tempi… tra l’altro, quando frequentavo ingeneria la nostra sede era condivisa con quella di architettura; cioè usavamo le stesse aule, la stessa biblioteca ecc… e le reciproche prese per i fondelli (a voce al bar e negli spazi comuni, con le scritte sui muri dei gabinetti…) erano qualcosa di epico.
    Il risvolto più positivo, per noi ingegneri (tutti maschi a quel tempo!) era che architettura era frequentatissima dalle ragazze…
    Sorrisone, tuo
    Cosimo

  3. Intervento da consigliare ad un’archi … di nostra conoscenza.
    Alle diatribe tra inge e archi, avendo avuto conoscenze nell’uno e altro campo sono sempre state di mio massimo gradimento. Da scioperato studente in giurisprudenza qual fui e quindi sorpreso spettatore. Sul fatto che poi gli inge tacchinassero le archi é fatto arcinoto da che esistono le due facoltà.In compenso gli archi si gettavano su tutto quello che passava, tranna che con le medichesse. Quelle puntavano ad altro e non c’era storia.
    Per noi di legge c’era pascolo abbondante a lettere e filosofia,
    Giusto per diminuire lo strato calloso … di dritta o di mancina.
    Ahàhhh … quanti ricordi.
    🙂

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...