Non se ne esce……

Mi succede una cosa curiosa, tutte le mattine dò una scorsa ai titoli dei giornali come ho sempre fatto. Una volta lo facevo con curiosità, con interesse, con spirito critico ed in fondo c’era sempre la speranza, seppure timida, di leggere qualcosa di ottimistico, qualcosa che mi “tirasse un pò sù”. Qualcosa che mi facesse dire “bè insomma, non ce la passiamo poi tanto male, ce la  possiamo fare”. Ora non ci credo più, Sento che non riesco neppure più a pensare positivo e se mi guardo attorno mi convinco sempre più che il buon Dio ha preso una cantonata pazzesca. Sì insomma, quando ci si accinge a mettere in cantiere qualcosa di importante e impegnativo come la creazione dell’Universo, prima sarebbe meglio studiare bene la faccenda, valutare i pro e i contro, consultare gli esperti, fare delle prove prendendo tutto il tempo che ci vuole. E solo allora, decidere se è il caso di procedere o meno. , Invece, caro Padre Eterno, tu ti sei alzato un mattino ed hai pensato: < che faccio oggi di bello? Mi sto annoiando e devo fare qualcosa> Detto fatto! E poichè come Dio bisogna dire che i mezzi non ti mancano, sei partito alla grande! <farò l’Universo!> senza badare a spese e bisogna dire che non ti era venuto tanto male, anzi….peccato che hai trascurato un piccolo particolare.  C’era proprio bisogna di creare l’uomo e la donna? Non andava già bene così com’era? Al limite non era meglio creare prima loro e parcheggiarli momentaneamente su una panchina in attesa di verificare se erano compatibili con tutto il resto? Può anche essere che avessero bisogno di qualche piccola modifica prima di buttarli così alla guida del tuo immenso perfetto giocattolo. Perchè vedi, Dio, abbiamo criticato tanto il Comandante Schettino ma anche Adamo ed Eva, discendenti compresi, ci stanno dando dentro di brutto per affondare questa bella nave. Ma guardati attorno, cosa c’è che funziona? Ovunque c’è qualcuno che spara, che uccide, che tenta di fregare il prossimo e ci riesce benissimo. Rispetto per l’ambiente? NULLA. Le montagne vengono giù a blocchi, il mare è inquinato, non sappiamo che cosa mangiamo, i poveri sono in aumento ed i ricchi se ne fregano, a costo di scoppiare preferisco mangiare io ma a te niente! Gli animali? Non tocchiamo questo tasto dolente…..Insomma sta andando tutto a rotoli e tu che fai? Ti astieni dal commentare, almeno quello potresti fare. Con tutte le tavole rotonde che ci sono, che cosa ti costa telefonare un giorno in diretta a Gad Lerner o a Enrico Mentana o Bruno Vespa e dire “Ragazzi, fermi tutti, Datevi una ridimensionata, altrimenti scendo in campo io e vi sistemo tutti, com’è vero che sono Dio.” Fai attenzione però che c’è già un altro individuo che un giorno decise di scendere in campo, peccato che abbia fatto più danni che benefici. Inoltre si è pure messo in testa di essere Te. Ed abbi anche il coraggio di ammettere che alla tua età non si ha più il fisico per certi sforzi!

A proposito, mi domando se ce la farai a dare una sistemata prima che io scodelli il mio terzo bebè. Fammelo sapere quanto tempo ti occorre, così eventualmente vedrò di farlo uscire quando tutto sarà sistemato.

Annunci

Autore:

Pensate quello che più vi piace. Per me è ininfluente

25 pensieri riguardo “Non se ne esce……

    1. Scusa, stiamo parlando di Dio non di uno scalzacane qualunque, uno che è capace di montarti un universo in una settimana. Mica roba da poco! Allora uno così non è capace di inventare la panchina? Poi magari la fa sparire quando non serve più.

      1. E vabbè, ma mica può fare tutto lui!!!!!!!!!!
        Mò s imette pure a fare le apparizioni e sparizioni… ma l’hai confuso con il mago Silvan?

      2. Umpf. Sono andato a senso, partendo dalla nascita della piazza propriamente detta e dal presupposto che solo un governo locale potesse avere il potere e la forza economica per installare delle panchine pubbliche. Mi sò sbagliato. Ho dato uno sguardo… le prime sono del Rinascimento. Ho sbagliato di 3 secoli… circa. Lo so, mica micio micio…eh? 🙂
        Prima si sedevano sui gradini, ovviamente. Le panche erano in casa.

  1. Credo che le tue conclusioni, sull’esperimento uomo,
    siano falsate da un pensiero, a mio parere, un poco
    troppo geocentrico ….
    Rimanendo nel campo delle ipotesi, penso piuttosto,
    che Dio abbia creato moltissimi mondi abitati, sparsi
    nell’universo, in modo che questi non possano venire
    in contatto, (un po’ come fa la maestra quando distanzia
    i banchi per impedire agli alunni di copiare) …
    Alla fine del tempo consentito, le forme di vita meritevoli
    avranno formato società talmente evolute da poter
    capire l’essenza stessa di Dio e forse divenirne parte,
    le altre, invece, si saranno estinte senza lasciare
    traccia di se …… ( e non ci saranno esami a settembre
    o debiti formativi che tengano) !!!

    1. E’ interessante questa tua interpretazione che vede Dio come uno scienziato alle prese con geniale anche se rischioso esperimento. Però mi preoccupa la seppur minima probabilità che qualcosa vada storto. Qualcosa che sfugga all’attenzione di Dio, anche lui può essere soggetto a qualche problema, un calo degli zuccheri nel sangue, una momentanea mancanza di ossigenazione al cervello, non sono cose da prendere sottogamba. Non si è forse dimenticato di inventare la panchina? Ed allora che succederebbe se, per una qualsiasi sciagurata eventualità, alcuni di questi mondi sfuggissero al controllo di Dio e scoprissero di far parte di un esperimento?

  2. Oh ma la cura esiste.
    Chi ti guardava con un bel sorriso a denti bianchi appena vedevi il suo faccione sui media?
    Chi ti raccontava una barzelletta per rinfrescarti il sense of humour?
    Chi ti offriva un affresco da baccanale appena vedevi notizie sulle sue nottate?
    Chi prometteva pane, pesci, vino, briosc, cappuccini, crostate e stuzzicadenti?
    Chi comprava casa in mezzo ai terremotati o alle isole invase da clandestini?
    Chi, soprattutto, ti teneva alta attenzione e morale costringendoti a parlare di lui e stimolando il tuo cervello destro, sinistro, inferiore, superiore e calotta cranica?
    Non rispondere… so che ti stai mangiando le unghie…
    :mrgreen:

  3. Beh, scherzi a parte..Dio nun ce sta , non ci entra da nessuna parte, se n’è andato pure lui, chi glielo fa fare di restare?
    Facciamo tutto noi, uomini e donne: di tutto di più di peggio e di meglio.. Ecco è quest’ultima parte che sfugge al soggetto pensante e facente: parole al vento soluzioni che non esitono.
    Perchè? ma ci siamo scordati il peccato originale??
    Chi è quello scemo che ancora pensa sia un peccato di sesso?? MAGAAAAAAAAAARIIII magari .. lo fosse stato!!!.. eran tutti più calmi rilassati e magari eravamo ancora in quella meravigliosa location..
    E’ STATO UN CONFLITTO DI POTERE.. LORO, QUEI DUE OMUNCOLI eterosessuati, NON SOLO VOLEVANO LA SUPREMAZIA DELLA RAZIONALITÀ SUGLI ANIMALI (ahahahah), VOLEVANO ANCHE LA PARITÀ CON l’ “ESSERE”. Non ci sono riusciti 😦
    Vabbè ho scritto troppo, magari incomprensibile per chi non conosce la Bibbia, ma ho mal di testa e oggi vien così.ByE ByE

  4. Per aver fatto, ha fatto. Poi nella sua infinita bontà ci ha lasciato come ricordo il “libero arbitrio” e in gran quantità. Di quello ne abbiamo abusato, ciechi e sordi a quanto ci succedeva intorno, così convinti e presi da noi stessi e per noi stessi.
    Ora siamo quà ad interogarci su come e dove siano finiti i buoi scappati dalla stalla. Peccato che troppi pensano e pochi li cercano e quelli che li hanno trovati siano ancor di meno per riportarli dentro.
    Forse Lui sperava che avremmo utilizzato i doni ricevuti in altro modo. Forse invece é così che deve andare e il quadro non é ancora finito e non è detto che sia una crosta inguardabile.
    Credo che dovremo attendere alla fine di tutto per avere questo tipo di risposte.

    1. Cape, forse era meglio fermarsi alle scimmie, sicuramente più intelligenti. Hai presente quella barzelletta della scimmia che sale a bordo di un’astronave con un astronauta? Poco prima di partire i tecnici della NASA spiegano alla scimmia come deve fare per manovrare l’astronave. Poi rivolti all’ astronauta sentenziano: “Tu occupati solo dei pasti della scimmia”

      1. Nulla togliendo alle scimmie, un po’ meglio di loro lo siamo. Se non altro ci interessiamo di rispondere al problema da te sollevato.
        Almeno ci proviamo e guardando i commenti precedenti lo abbiamo fatto in molti.

          1. A volte anch’io me la prendo, bonariamente, con il signore dell’attico e poi il discorso finisce nel più classico: E adesso, poveruomo?
            Poi ricomincia a dar da mangiare alla scimmia 🙂

    1. Forse aavrebbe dovuto indire un referendum distribuendo dei questionari così concepiti, una serie di domande con alcune possibilità di risposte, per es.
      DOMANDA n. 1: avrei intenzione di creare l’Universo. Che ne pensate?
      a) potrebbe essere una buona idea
      b) sì, però con la possibilità di eliminare i pezzi difettosi
      c) è una boiata pazzesca
      d) e per farne che? Si sta così bene come siamo ora. Dopo non ci sarebbe più posto per parcheggiare, senza contare le file in autostrada durante il weekend
      Forse ho esagerato, che ne pensi?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...